IL CODICE DELLA STRADA... IN PISTA!

Il tema della sicurezza sulle piste suscita da sempre discussioni e legittime divergenze di opinioni. Lo sport in montagna comporta, come tantissime attività all'aria aperta, una serie di rischi congeniti, ma, allo stesso tempo, dati e statistiche confortano nel non fare ritenere lo sci un "sport pericoloso".

E' impegno degli organismi federali e delle istituzioni cercare sempre nuove e più efficienti misure che garantiscano comunque la sicurezza degli amanti dello sci e della montagna, così come è compito dello sportivo attenersi ad alcune banali norme di comportamento che possano diminuire il numero di incidenti. In questo speciale sulla sicurezza in pista troverete le "Norme di Condotta dello sciatore e del fondista" diramate ufficialmente dalla Federazione internazionale.

Sono il documento fondante, il "codice della strada" degli appassionati degli sport della neve. Da qui sta prendendo il via un'iniziativa legislativa che trasformerà queste regole comportamentali in leggi dello stato, con le conseguenti sanzioni in caso di violazione. Aldilà dell'iter legislativo, però, il miglior "vigile" delle piste è e sarà sempre la coscienza dello sciatore: per questo la Fisi invita tutti a stampare le Norme qui allegate e a leggerle attentamente per cominciare ad avviare una nuova cultura dello sport in montagna.

LEGGE 24 dicembre 2003, n.363 Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo.

Varata la legge con i suoi precetti Sei mesi di tempo per l'adeguamento da parte di Regioni e Province autonome Finanziamenti per l'innevamento programmato

http://www.fisi.org/portal/template/viewTemplate?templateId=z63v8b5qe1q_layout_8w4buh5qe6u.psml


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.