FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

Test

Tabularasa | |

JIMMY LEWIS CHAMBER 6'1''

Jimmy Lewis Chamber 6
Jimmy Lewis Chamber 6
Jimmy Lewis Chamber 6
Jimmy Lewis Chamber 6

10 ecco il voto che si è meritata questa tavola. Tutti ci siamo trovati d'accordo nel riconoscere che la Jimmy Lewis Chamber 6'1'' è una surf board spettacolare. Saranno forse i 40 anni di esperienza dello shaper - Jimmy Lewis - che hanno permesso di creare delle linee d'acqua che colpiscono ancor prima di mettere la tavola in mare.

La tavola ha molto volume, a vederla si direbbe che non sia adatta ad un rider di meno di 80kg e probabilmente per i nostri pesi la 5'8'' sarebbe bastata, ciò non toglie che ci siamo ugualmente trovati benissimo con questa tavola: la Jimmy Lewis Chamber è maneggevole e facilmente controllabile a patto che non si faccia correre troppo o che il mare non sia troppo chopposo.

Messa in acqua la tavola si comporta come una "vera" tavola da surf ed il suo volume diventa inesistente, si possono disegnare curve strettissime e proprio per il generoso volume si ha la piacevole sensazione di una fantastica tavola wave che non  affonda quando trovi un buco di vento o devi passare la schiuma, ti fa mantenere la planata facilmente  e chiudere un rentry sulla cresta dell'onda!

La tavola risale il vento con estrema facilità; il modo di conduzione della tavola è semplice ma bisogna prenderci un po' la mano. Il peso del corpo deve stare sulla tavola ed è importante dirigerla usando le pinne senza mettersi troppo sul bordo della tavola (tipo twin tip) per cercare di bolinare perché si rischia di ottenere l'effetto contrario.

E' importante trovare il giusto passo e il corretto posizionamento delle straps  per un buon controllo in andatura e durante il wave riding! Vi consigliamo di mettere lo strap anteriore abbastanza centrato più orientato verso la prua della tavola per avere un assetto più confortevole ed evitare lo sballottio della prua sul chop e trovare la posizione dello strap dietro in base al vostro passo anche allontanandosi dalla poppa della tavola; la tavola rimane comunque maneggevole e veloce senza perdere la sua fluidità.

Non è una tavola da saltoni, il pad è estremamente sottile e non assorbe l'urto e questo può provocare aterraggi non comodissimi. Non consiglio la tavola per quelli che usano la surfboard come una twin tip, a meno che non cambino il pad con uno più confortevole o che abbiano un livello di esperienza buono. Il motivo è che la comodità in andatura non è il suo forte: questa tavola si fa apprezzare nella surfata... ma lì vi assicuriamo che ha davvero poche rivali!

I test sono stati fatti da rider che pesano dai 60 a 80 kg con condizioni  di vento dai 15 ai 30 nodi side /on e onde fino a 3 metri.

Conclusioni

La Chamber 6'1'' grazie al suo volume e alle sue linee d'acqua accuratamente studiate da Jimmy Lewis per questo modello, diventa un mezzo adatto ad ogni livello di riders dal principiante del wave per imparare a strambare in tutta tranquillità, all'esperto che si ritrova tra le gambe una tavola che gli permette di fare tutto, e per tutto intendo cose che non avevate mai pensato di fare con una tavola da surf.

Cosa non c'è piaciuto: Gli straps non sono degni della qualità della tavola. Molto rigidi e per chi è abituato ad inserire bene il piede tendono a provocare escoriazioni sui piedi..

COMMENTI

Autore: Tabularasa

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI