MUTA PROLIMIT PREDATOR FREEZIP 5/3

La nostra recensione della muta invernale più venduta di Prolimit

L'estate sta finendo ed è già tempo di pensare alla muta invernale da surf o da kitesurf. E noi vi aiutiamo a sceglierla la nostra recensione della muta Prolimit Predator 5/3 che abbiamo usato lo scorso inverno, in modo da aiutarti a capire se questa muta può fare al caso tuo.

Le mute predator sono le mute di gamma intermedia di prolimit. Pensate per offrire calore e grande comfort e flessibilità con un rapporto qualità prezzo fra i migliori sul mercato, non a caso sono fra le mute più vendute ed apprezzate di prolimit. Vediamone le caratteristiche.

Le mute Prolimit Predator sono realizzate in Airflex 500+ limestone neoprene. Airflex Neoprene è un neoprene ottenuto dal Limestone neoprene, una nuova tipologia di neoprene più durevole e sostenibile per l'ambiente rispetto al tradizionale neoprene derivato dal petrolio. Lo strato esterno della muta è rivestito con il tessuto Down Air Flex che è idro repellente e ad asciugatura rapida, morbido capace di assecondare la massima elasticità del neoprene airflex. Lo strato interno, a contatto con la pelle ha la speciale fodera in velluto Zodic Jacquard. Un pile termico ad asciugatura rapida per aumentare calore e comfort. Quindi un sandwich a 3 strati dove abbiamo una fodera in pile a contatto con la pelle, neoprene, fodera esterna idrorepellente.

Le cuciture della muta sono del tipo GBS, che per chi non lo sapesse significa Glued and Blindstitched Seams cioè cuciture incollate e a punto invisibile. In pratica i pannelli di neoprene sono prima incollati fra loro e poi cuciti con una tecnica che fora solo parzialmente il neoprene, così da salvaguardarne l'impermeabilità. Non è la tecnologia più avanzata FTM che è disponibile solo sulla 6/5 o sulle mute di gamma più alta come le Mercury. Questo non è necessariamente uno svantaggio... dipende dalle temperature perchè lo strato eterno di colla sulle cuciture è sì un vantaggio a livello di sigillature ma c'è anche chi lo trova fastidioso sostenendo che irrigidisce le giunture 

Com'è indossare la muta

Fin dal primo momento la muta fra le mani si presenta davvero bene. Molto figa la trama del tessuto esterno, ma soprattutto si percepisce subito che la muta è super elastica e morbida. 

Ad indossarla non sembra di infilarsi in una 5/3. Una muta invernale così morbida e confortevole non è facile da trovare, tanto che si tende a dimenticare che si tratta di una 5/3, anzi viene quasi da dubitare che possa fare il suo lavoro come si deve... troppo comoda per essere vera! 
Si infila e si toglie veramente in un attimo, senza il minimo sforzo, nonostante il modello che abbiamo scelto è una Free Zip cioè con zip frontale (chest zip) che solitamente sono un pochino più noiose da indossare. 

Una volta indossata è veramente confortevole. Il pile all'interno la rende super morbida e caldissima... E soprattutto puoi continuare a muoverti senza sembrare Robocop, che per una 5/3 in questa fascia di prezzo non è affatto scontato!

Comode le ginocchiere rinforzate e soprattutto molto comodi i forellini per il drenaggio dell'acqua all'altezza delle caviglie che vi eviteranno di portare la muta modello zampa di elefante! 

La vestibilità è abbastanza regolare. Il mio consiglio è di prenderla un po' più piccola di quello che vi servirebbe secondo la tabella delle taglie Prolimit. Se ad esempio siete a metà fra due taglie, scegliete tranquillamente la più piccola. Vi assicuro che ha un'elasticità tale da permettervi di indossarla comodamente. Per avere comunque un riferimento Sergio 180cm x 67kg veste la S.

Ma veniamo alla cosa più importante: la protezione dal freddo. Sì perchè è giusto che una muta sia figa e comoda... ma se non vi tiene al caldo non serve a niente! Ebbene con questa 5/3 ho fatto tranquillamente le mie uscite invernali sia di surf che di kitesurf con temperature esterne che sfioravano gli 0 gradi. La muta tiene perfettamente al caldo. Certamente è importante usarla con gli accessori giusti: cappuccio e calzari. Inoltre il mare qui in toscana anche in inverno non è mai gelido come invece lo sono i laghi. Se state valutando di comprare questa muta per fare kitesurf al lago in inverno vi consiglio senza dubbio la 6/5, altrimenti la 5/3 è sufficiente per le uscite di surf e kitesurf nel mediterraneo anche nelle giornate invernali più fredde. Chiaramente se siete particolarmente freddolosi o se anche in inverno non rinunciate a restare in acqua parecchie ore la 6/5 può darvi un po' di calore in più senza impedirvi troppo nei movimenti.


Neoprene > Mute

Prolimit Predator Freezip Steamer 5/3 Blue
€ 289.00


Neoprene > Mute

Prolimit Predator Freezip Steamer 5/3 Black
€ 279.00


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

SCARICA APP