EN

SURFSKATE

Protezioni: skateboarding e sicurezza

Perchè è importante usare le protezioni mentre si fa skate e quali scegliere

Lo skateboard è uno sport entusiasmante ma chi lo pratica deve purtroppo fare i conti con un discreto rischio di cadute. Cadere fa parte del gioco, ma per passare più tempo sulla tavola che a guarire è essenziale proteggere adeguatamente il proprio corpo, perchè  le cadute sull'asfalto possono facilmente avere brutte conseguenze. Lo dico per esperienza.

Il motivo per cui sto scrivendo questo post sulle protezioni e la sicurezza in skate infatti è legato ad una recente brutta caduta  che mi ha costretto ad una "pausa di riflessione" forzata. 

Ecco cos'è successo. 

Mi trovavo a Somo nei Paesi Baschi, un vero parco giochi per tutti gli appassionati non solo del surf, ma anche dello skateboard. Così mentre aspettavo che le condizioni del mare migliorassero mi intrattenevo nello skatepark. Un po' di pump track, qualche manovra rilassata in bowl .. niente di che. Motivo per cui non stavo indossando le protezioni, che lo ammetto ho sempre usato raramente e mal volentieri, limitandone l'uso a quei momenti in cui provavo qualcosa che reputavo più pericoloso.
E' così che ad un tratto, mi ritrovo sdraiato a terra urlante e con il gomito girato dalla parte sbagliata. Forse un sassolino sotto la ruota, forse un momento di distrazione, non saprei dire con precisione cos'è successo, . Il fatto è che non stavo facendo niente di particolare, non stavo provando nuovi trick ma un momento prima scivolavo tranquillo in flat ed un momento dopo ero a terra con una brutta lussazione del gomito, per fortuna senza rotture ma comunque vi assicuro estremamente dolorosa oltre che lunga e noiosa da riabilitare.

E pensare che una semplice gomitiera avrebbe senza dubbio salvato gomito e vacanza!

Morale della favola: le protezioni vanno indossate sempre, anche quando tutto sembra sotto controllo. 

Quindi vediamo da vicino quali protezioni sono fondamentali e come scegliere le più adatte anche in relazione al tipo di skateboard che usate ed a cosa fate con lo skate.  

Casco da skateboarding

Il casco, inutile dirlo, è l'accessorio più importante perchè ha il compito di proteggere la vostra zucca. Cadere e sbattere la testa a terra, su un marciapiede o sul bordo di una rampa può avere conseguenze drammatiche e può capitare facendo qualsiasi manovra, anche se il rischio aumenta frequentando skate park, bowl o facendo street o addirittura downhill. 

Esiste una discreta varietà di caschi per skateboard, longboard e surfskate.  Se per la maggior parte degli usi un normale casco ad elmetto è sufficiente, chi frequenta grandi rampe verticali o pratica discipline come il downhill dovrebbe usare caschi integrali che offrano una protezione maggiore, o almeno caschi con maggior copertura per la base del collo e le orecchie (i così detti caschi Full Cut). 

Ma come è fatto un buon casco?

Un buon casco da skateboarding è fatto di scocche ventilate, solitamente realizzate in plastica ABS o PVC, così da risultare leggero e allo stesso tempo sicuro. Solitamente abbiamo un guscio rigido esterno in ABS, uno strato di EPS Foam ad alta densità che ha il compito di assorbire e dissipare l'energia di un impatto ed infine un'imbottitura morbida che serve ad assicurare la giusta vestibilità. L'imbottitura interna spesso è removibile e lavabile.

Ovviamente è importante che il casco sia indossato correttamente, ben allacciato e che sia della misura giusta, altrimenti rischia di sfilarsi nel momento del bisogno. 

La misura del casco

Quasi tutti i caschi hanno la possibilità di essere regolati per adattarsi meglio alla vostra testa. In ogni caso per scegliere il casco giusto è importante misurare la circonferenza della propria testa. 
Ricorda che un casco deve avere vestibilità aderente senza risultare troppo stretto, altrimenti ti verrà il mal di testa. Se hai già un casco da moto o da snowboard puoi leggere su quello la tua circonferenza in cm. Altrimenti procurati un metro flessibile o una corda e misura la circonferenza della testa.

La misura del casco per i bambini

Forse non tutti sanno che la testa nei bambini non cresce così velocemente come il resto del corpo. In particolare dopo una crescita repentina nel primo anno di vita, la crescita si fa progressiva ma molto più lenta. Questo vuol dire che non ha senso risparmiare sul casco pensando di doverlo cambiare ogni anno. Un casco che comprate quando vostro figlio ha 4 o 5 anni lo accompagnerà probabilmente almeno fino all'adolescenza, se ha la possibilità di esser regolato almeno di una taglia

Certificazioni di sicurezza

In commercio esistono sia caschi certificati che non certificati. Un casco non certificato può andar bene finchè pratichi skate a bassa velocità e non affronti rampe o discese. Quando invece difficoltà e rischi aumentano è bene scegliere un casco in grado di proteggerti anche da impatti più importanti. Esistono certificazioni Singolo impatto o multi-impatto. Singolo impatto significa che il casco è certificato per proteggere la testa da un solo impatto importante, dopo dovrà essere sostituito. Multi-impatto significa che il casco è certificato per proteggere la testa da più impatti, ma generalmente più bassi.

Ecco quali sono le certificazioni più comuni:

Certificato CE EN 1078 (Europa - Skate/Bike):  Soddisfa gli standard di certificazione europei per resistere a un singolo impatto elevato e una varietà di impatti minori negli sport ricreativi non motorizzati come lo skateboard e la bicicletta.

Certificato CPSC 1203 (USA - Skate/Bike):  Soddisfa gli standard di certificazione dei caschi da skate e da bicicletta della Federal Consumer Product Safety Commission. Progettato per resistere a un singolo impatto elevato o a più impatti minori.

Certificato ASTM F1492 (USA - Skate/Roller):  Soddisfa gli standard di certificazione dell'American Society for Testing and Materials per resistere a impatti multipli negli sport ricreativi non motorizzati come lo skateboard e il pattinaggio a rotelle.

Naturalmente se hai già un casco che usi per la bmx o per i pattini, puoi usare quello, ma se devi comprarlo nuovo dai un'occhiata ai modelli che trovi nel nostro shop .


Brotection

Casco skate BroTection

€ 49.00 -28%
€ 35.00

Ginocchiere da skateboard

Le ginocchiere sono un altro accessorio imprescindibile quando si pratica skateboard.

 Il ginocchio è una delle articolazioni più delicate e problematiche da riabilitare, quindi è importante pensare a conservarlo bene se volete arrivare a 40 (o più) anni praticando ancora skate.

Le ginocchiere per lo skateboard devono avere un guscio rigido esterno in PVC ed una imbottitura interna in gommapiuma, eva o simile, rivestita da un tessuto traspirante. Esistono in commercio anche protezioni morbide, senza il guscio rigido esterno, che possono anche essere indossate sotto ai vestiti, ma ve le sconsigliamo perchè offrono una protezione inferiore senza offrire in cambio grandi vantaggi in termini di comodità.

Delle buone ginocchiere evitano abrasioni, contusioni, traumi e rotture, ma non solo. Le ginocchiere svolgono anche un altro ruolo fondamentale: quello di evitare di cadere in modo scomposto. Chi si abitua ad utilizzare le ginocchiere impara presto a scivolare in avanti sulle ginocchia senza conseguenze. E questo si traduce anche in una maggior sicurezza ed una progressione più rapida.

DNA

Protezioni Ginocchiere

€ 37.80 -33%
€ 25.00

Gomitiere da skateboarding

Le lussazioni al gomito sono dolorose e ve lo dico per esperienza diretta. Un recupero da una semplice lussazione (senza rottura) è lunga. Spesso si pensa che il gomito sia l'ultima parte del corpo che tocca terra. Non è così. in caso di perdita di aderenza della tavola durante una curva è proprio il gomito a toccare per primo terra. Una gomitiera vi protegge evitandovi uno stop forzato di diversi mesi.

Polsiere e guanti

Anche le polsiere sono molto importanti da indossare. Il motivo è semplice: nella maggior parte delle cadute usi le mani per attutire il colpo. Una buona polsiera quindi proteggerà sia il polso che il palmo della mano.  

Le polsiere hanno infatti una parte rigida che copre non solo il polso ma anche il palmo della mano.

In alternativa alle polsiere chi pratica discese ad alte velocità con lo skateboard usa generalmente guanti con una parte rigida sul palmo costituita da un disco in plastica che consente di appoggiare la mano a terra per effettuare gli slide.

Protezioni in set o no?

I set di protezioni che includono ginocchiere, gomitiere e polsiere sono molto diffusi perchè sono comodi e molto spesso più economici che comprare singolarmente le diverse protezioni. Scegliendo un set completo di protezioni + un casco avrai tutto ciò che ti serve per fare skate in sicurezza.

Ciononostante molti preferiscono comprare le protezioni singolarmente, magari perchè pensano di non utilizzarle tutte o perchè preferiscono sceglierle singolarmente... non importa se vuoi il set completo o i singoli componenti. L'importante è usare le protezioni e possibilmente usarle tutte.



Scegliere la taglia delle protezioni da skateboard

Scegliere la taglia delle protezioni da skateboard non è difficile. Per essere sicuro di fare la scelta giusta puoi misurare braccia e gambe con un metro da sarta o con una corda. In ogni caso tieni presente che le protezioni hanno del velcro elastico che permette di regolarle e calzare taglie differenti.

Il nostro consiglio, se sei indeciso fra due taglie, è di scegliere quella più piccola perchè generalmente tendono a cedere con l'uso e delle protezioni troppo grandi rischiano di essere fastidiose, girare continuamente e ingombrare troppo. 

Scarpe da skateboarding

Sembrerà strano ma anche le scarpe hanno un ruolo fondamentale nello skateboarding e nella sicurezza. Usare scarpe da trail running (quelle con i tacchetti per capirsi) o con suole molto  alte non aiuta affatto nello skateboarding. E non voglio nemmeno parlare di fare skate con infradito, ciabatte o altro... non si fa!

Una buona scarpa da skate è stata progettata per aderire perfettamente al grip dello skate. La suola molto bassa aiuta ad avere un buon feeling sulla tavola.
La scarpa deve essere della misura giusta e mai di una misura più grande, altrimenti il piede rischia di girare in caso di caduta. 
Chi fa trick, skate street e simili dovrebbe prendere in considerazione scarpe alte che proteggono maggiormente le caviglie.

Una breve nota riguardo l'uso del surfskate a piedi nudi.

Se a nessuno skaters verrebbe mai in mente di fare skate a piedi nudi (provate a fare un ollie e capirete perchè) nel surfskate non è così inusuale. I motivi sono diversi. Prima di tutto c'è chi sostiene che in questo modo si ottiene un feeling più vicino al surf (che chiaramente si fa senza scarpe). In secondo luogo c'è da considerare che finchè non ci cimentiamo in trick e salti i piedi effettivamente non sono la parte del corpo più a rischio infortunio e inoltre non facendo pushing non vengono nemmeno messi a terra tanto spesso... Chiaramente il surfskate a piedi nudi può avere senso in estate, magari vicino al mare. In altri periodi dell'anno o in uno skatepark è senz'altro meglio indossare un paio di scarpe adatto.



Quindi se avete intenzione di fare skate e progredire pensate seriamente ad indossare delle protezioni che possono salvarvi da brutte conseguenze e mesi di stop forzato. 

Pubblicato il 03 settembre 2022 | Protezioni: SURFSKATE

SCARICA APP