FONE BANDIT XII 2019

Test e recensione del nuovo kite Bandit

Già da diverse settimane stiamo provando e usando il nuovo Bandit XII 2019 nella misura 8mq. Abbiamo quindi deciso di condividere con voi le nostre impressioni, raccogliendo anche i commenti e le impressioni di altri rider che insieme a noi hanno usato questa vela per un po' di tempo. Si tratta di un riassunto delle impressioni "a caldo" sia di kiter principianti che esperti che hanno usato il kite in varie condizioni e discipline, quindi sia con twint tip che con surfino e addirittura con l'hydrofoil.

Il Bandit è una vela che non ha bisogno di grandi presentazioni: cavallo di battaglia di F-One ormai da ben 12 anni. 
Il Bandit è un Delta C Shape (brevetto Fone) a 3 strut. 
Sulla carta si tratta di un kite davvero polivalente, una sola vela per fare tutto, dal freestyle al waveriding... e perchè no, anche un po' di foil!
Ma vediamo le impressioni di chi l'ha provato. 

Il Bandit XII Fone a terra 

I materiali non passano inosservati: bel tessuto, cuciture ben fatte, bei rinforzi, dettagli molto curati ed anche bei colori.
Il sistema one pump ha la valvola unica per gonfiaggio e sgonfiaggio e con attacco grande per non perder tempo.
Briglie anteriori con 3 carrucole per lato. 
Setting: le Back che hanno un attacco a V regolabile con due nodini. Al primo nodo corrisponde una minor pressione sulla barra e maggiore maneggevolezza, il contrario al secondo nodo. 

La Barra Fone LINX

La barra che abbiamo usato era la LINX (normale, non la versione freestyle). La Fone Linx è una barra davvero molto bella, solida, pulita, senza fronzoli ma ben rifinita... insomma il tipo di barra che ti crea pochi problemi, anche nel tempo. Le linee sono rinnovate e promettono un 30% in meno di allungamento dovuto all'uso.  
Grip molto confortevole. Quick release immediato e facile: spingi in avanti e si apre il Chicken Loop. Linee da 22 metri.
La barra può essere regolata in larghezza (per usare una barra con due kites) e in più permette una regolazione delle back con ben 5 nodini.

Il Bandit XII in action

Quando si alza il Bandit per la prima volta si ha l'impressione di averlo sempre avuto fra le mani: il feeling è immediato.
La sensazione sulla barra è media: leggera ma non così tanto da non percepire la vela. 
Il depower è molto preciso e lavora su distanze veramente minime.

In acqua, la qualità che più abbiamo apprezzato, fin dal primo istant,e è la manovrabilità precisa e pronta del Bandit: la velocità di rotazione del kite è rapida e la vela ruota erogando una potenza costante in ogni momento. I kiteloop sono stretti e il kite gira veloce chiudendo bene i loop. La risposta ai comandi del bandit è sempre veloce e pronta. Ovunque si trovi nella finestra il feedback sulla barra.
Il Bandit è un kite che ispira da subito fiducia perchè  il suo comportamento è sempre prevedibile e sai sempre dove si trova.

In andatura il Bandit ha un tiro è abbastanza centrale, ma ha comunque una buona finestra di volo ed una buona bolina. 
Il bandit assorbe bene le raffiche, anche sotto raffica non scuote, non sventola, non si deforma. D'altro canto galleggia bene nei buchi di vento o quando le linee si allentano ad esempio perchè gli sei finito troppo sotto per un salto non ben riuscito, andando sempre a riposizionarsi in finestra.

Per quanto riguarda il range di vento abbiamo lo abbiamo trovato molto ampio, sia nel low end che, soprattutto nell'hight end. Diciamo che un rider esperto sui 70kg può usare la 8mq dai 15 nodi fino ai 25/28 nodi. 

Nel freestyle, il bandit XII è un kite che eroga una bella potenza su richiesta ed ha anche un buon lift. Pur non essendo un kite da puro freestyle riesce a dare più spinta della maggior parte delle vele polivalenti o da freeride. Molto divertente quindi sia per i saltoni con la twintip che per manovre di pop sia hoocked che da sganciati.

Nel wave riding si fa apprezzare soprattutto per la maneggevolezza e la risposta pronta ai comandi, ma anche per la capacità di sventare quasi completamente e continuare a galleggiare in aria. 

Anche nel foiling si comporta bene grazie all'erogazione della potenza molto progressiva e sempre sotto controllo ed alla sua buona galleggiabilità in aria.

In conclusione tutti i riders che hanno provato il Bandit XII hanno avuto un eccellente feeling con la vela, trovandosi subito a proprio agio fin dai primi bordi, grazie alla sua risposta pronta e precisa ai comandi, alla sua stabilità in aria ed in generale alla sua prevedibilità.

A chi lo consigliamo

Il Bandit è davvero una vela super polivalente, come promesso. Una vela maneggevole e prevedibile che consigliamo davvero a chiunque, principianti inclusi. Perfetta per tutti coloro che cercano una vela che gli permetta di fare un po' di tutto: freeride, freestyle anche strapless, surf. Se la vostra idea di kitesurf non è limitata ad una sola disciplina il Bandit è realmente una delle migliori opzioni in circolazione. Una sola vela per fare un po' di tutto e con un range tale da permettervi di cavarvela con 2 misure soltanto. 

Ti piacerebbe provare il Bandit XII 2019? Contattaci.

Se invece hai già deciso che il Bandit è la vela giusta per te dai un'occhiata alle nostre offerte e compra il kite usato per questo test con un bello sconto!.


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

CONTATTACI - RICHIEDI INFORMAZIONI