FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

Test

Sergio | |

BLADE VERTIGO 2010 9 E 7 MQ

Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq
Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq
Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq
Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq
Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq
Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq
Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq
Blade Vertigo 2010 9 e 7 mq

Durante la nostra ultima vacanza a Lanzarote abbiamo avuto il privilegio di avere sotto le nostre mani e in anteprima il nuovissimo Blade Vertigo 2010 nelle misure 9 e 7mq. Il modello 2010 è stato interamente riprogettato e sviluppato  per il wave e diversamente dal 2009 che era un S.L.E. adesso è un Delta.  Grazie alle condizioni che abbiamo trovato abbiamo potuto mettere il kite a dura prova: vento tra a 15 e i 30 nodi e onda fino a 3mt. Vista la sua dichiarata propensione per il wave abbiamo abbinato il Blade Vertigo alle surfboard Kontact 6'1'' e la surfboard Jimmy Lewis 6'1''. A terra notiamo che la vela ha soltanto tre struct, i materiali sono di qualità, la barra è più grande nella parte centrale per migliorare la presa, è facile da depotenziare e semplice da gestire, ed ha un ottimo sistema on-pump. La brigliatura è quella tipica della tipologia Delta con carrucole che aiutano il kite a gestire la potenza.

In aria la vela si muove bene. A differenza della maggior parte dei kite in tipologia Delta la pressione sulla barra è minima. Il nuovo Vertigo è molto veloce e rapido. Nei loop gira su se stesso e riceve i comandi in maniera veloce e precisa. 

In andatura il Vertigo è molto comodo grazie anche alla morbidezza della barra. Nei nostri test abbiamo avuto la fortuna di provare entrambi le vele, sia la 9 che la 7mq ed entrambe ci hanno dato sensazioni molto simili.

Nella giornate di test il Vertigo è stato strapazzato, è caduto tra le onde.... il kite ha resistito a tutto permettendoci di surfare in tutta sicurezza.  Il kite è in grado di scaricare completamente permettendoti surfare liberamente. D'altra parte sono proprio la sua velocità e la sua capacità di annullarsi completamente che richiedono qualche bordo per essere capite e gestite come si deve e superare la sensazione che, ad esempio sulla discesa da onde molto grosse, la vela tenda ad abbandonarti. In realtà è questione di prendergli il tempo per rimediare e posizionare il kite nell'angolo giusto della finestra, pronto a prendere i nuovi comandi.

Conclusioni

Il vertigo di quest'anno è stato completamente rinnovato seguendo la tendenza della tipologia Delta. Non è una vela semplice e permissiva come il Trigger ma allo stesso tempo è molto sicura. Ho apprezzato molto la morbidezza della barra.  il sistema di sicurezza della barra  e la struttura del kite lo rendono accessibile a qualsiasi utente ; Allo stesso tempo  ritengo che l'esperto ne apprezzi meglio le caratteristiche wave che vengono fuori quando porti al limite la vela.

COMMENTI

Autore: Sergio

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI