• matassa_linee.jpg
    matassa_linee.jpg

CURA E MANUTENZIONE DEL PROPRIO KITE

Prendersi cura della propria attrezzatura è importante non solo per la sua durata nel tempo ma anche, e soprattutto, per la propria sicurezza. Un materiale in buone condizioni e revisionato riduce il rischio di incidenti dovuti a rotture accidentali.

1. Okkio a dove parcheggi il tuo kite

Evita di appoggiare il kite gonfio su superfici sconnesse, asfalto, vegetazione spinosa, vetro sulla spiaggia, rocce, etc. che potrebbero forare i bladder o causare microfori sul tessuto.

2. Quando non navighi ripiega il kite

Sapevi che lasciare il tuo kite in spiaggia a sventolare è il principale motivo di usura della tua vela? Lasciare il kite gonfio in spiaggia fra una sessione e l'altra è davvero deleterio per la tua attrezzatura che resta esposta agli agenti atmosferici per molto più tempo del necessario. A volte quei "tanto fra 5 minuti rientro" si trasformano in giornate intere, ore ed ore in cui il kite resta lì sotto il sole cocente o il vento forte, perchè magari nel frattempo le condizioni meteo sono cambiate e hai perfino gonfiato un'altra vela. 

Non dovresti mai lasciare la tua vela da kitesurf gonfia sotto il sole perchè il sole porta a due grossi problemi: il primo è che scalda e le temperature elevate fanno aumentare la pressione nei tuoi bladder, rischiando addirittura di farli esplodere. Se proprio non vuoi sgonfiare la vela almeno controllala spesso e sgonfiala un pochino se necessario. Il secondo problema è che il kite esposto ai raggi UV scolorisce.

Anche il vento non è amico della tua vela. Lo sventolare del kite parcheggiato in spiaggia a lungo andare è deleterio per i tessuti, in particolare per il bordo d'uscita del tuo kite.

3. Okkio ai colpi violenti

Se stai provando nuove manovre e la vela cade con forza, ok, fa parte del gioco. Non l'hai certo comprata per esporla in salotto o per farci una tenda. Se però atterri con violenza il tuo kite sul bagnasciuga perchè pensi che finire la sessione così sia più figo... allora c'è qualcosa che non va!

4. Ripara immediatamente ogni piccolo forellino

Se si dovesse presentare un piccolo taglio sul tessuto, riparalo immediatamente e non usare il kite fino a riparazione avvenuta. Stessa cosa vale per microfori e qualsiasi piccolo problema. Anche il più minuscolo dei taglietti infatti potrebbe squarciarsi una volta che la tua vela da kitesurf è in aria ed è in tensione con il vento. In più potrebbe essere un problema per la tua sicurezza. Non sottovalutare mai lo stato della tua attrezzatura.

5. Lava e asciuga bene il kite

Quando ripieghi la tua vela fai attenzione che sia completamente asciutta (altrimenti il materiale potrebbe trasferire il colore o addirittura ammuffire) e fai attenzione ad eliminare sabbia o eventuali altri oggetti (come sassolini, conchiglie ecc..) che potrebbero danneggiarlo. 

La tua vela da kitesurf, se usata in mare, dovrebbe esser lavata periodicamente con acqua dolce. Se questo ti è impossibile cerca almeno di tenerla pulita e asciutta.
In ogni caso lava con cura con acqua dolce, dopo ogni sessione, boma e linee. Le linee lavate si stendono meglio e durano di più. Ma soprattutto questo evita che sabbia e salsedine rischino di bloccare il sistema di sgancio rapido (che comunque va controllato prima di ogni uscita).

6. Attenzione al bagagliaio dell'auto

Il bagagliaio dell'auto in estate è letteralmente un forno. NON Lasciare il tuo kite all'interno dell'auto parcheggiata al sole  


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

GUARDA ANCHE

Come lavare, asciugare e riparare la muta

Prendersi cura della muta per allungare la vita del neoprene

Una buona muta, soprattutto in inverno, può veramente fare la differenza. Indossare una muta calda ma sufficientemente elastica da lasciare una buona libertà di movimento è importante almeno quanto avere l'attrezzatura giusta. Eppure non sempre ci prendiamo cura delle nostre mute

Come prendersi cura del proprio kite

5 consigli per la cura e manutenzione delle ali da kitesurf

Le vele da kitesurf non sono eterne. La loro esposizione agli elementi naturali ne determina l'usura. Eppure c'è qualcosa che possiamo fare per prolungarne la vita. Si tratta in realtà di piccoli accorgimenti che possono davvero fare la differenza in termini di durata della nostra amata