• backcountri001.jpg
    backcountri001.jpg
  • backcountri002.jpg
    backcountri002.jpg
  • backcountri003.jpg
    backcountri003.jpg
  • backcountri004.jpg
    backcountri004.jpg

FREE RIDE

Dopo tanta attesa era arrivato il momento di servirsi delle mitiche ciaspole.
La mattina fatidica vado davanti alla porta del gemello, dopo aver aperto serrande, controllato la potenza del sole e dopo aver fatto casino quanto ne può fare un bisonte con trampoli in un negozio di porcellana, lo incomincio a chiamare :”KINGHE c´è il sole….. c´è il powder” e lui come per incanto scivola da sotto le lenzuola, da sotto la porta e appare con sguardo spiritato e sorriso da microcriminale delle nevi pronto come non mai.
Colazione alla mitica Villa e si parte con destinazione vetta .. .. .. .. . Smontiamo dall´Outlander con forma fisica zero ma appena vediamo che prima di noi sono saliti solo due ski-alpinisti ci rincuoriamo e incominciamo l´ascesa verso la nostra vetta.
La fatica immane ci porta al continuo sagrato e scaraglio per la troppa salivazione ma indomiti continuiamo a salire perché il silenzio e il mistico paesaggio che ci regalava quella fatica era sempre più bello ad ogni nostro passo. Purtroppo la nostra resistenza ci permette di arrivare solamente al 75% della vetta (fisici di merda).
Dopo il dovuto ristoro ci attacchiamo l´attrezzatura e incominciamo la nostra prima vera discesa da freerider. Emozionati come due bambini in fasce che ciucciano dalla mammella della propria madre scendiamo a tutta birra accarezzando i fiocchi posati la sera prima con curve e pennellate da manuale usufruendo di tutte le gobbe e dislivelli per accelerare fino al massimo………………. to the next freeride!


COMMENTI

Autore: PEREZ

PEREZ