FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

DESTINAZIONE FUERTEVENTURA

Tabularasa | |

FUERTEVENTURA SURF

Guida agli spot, condizioni e periodo migliore per un surf trip a Fuerteventura

Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf
Fuerteventura surf

Le isole Canarie sono anche note come le Hawaii d'Europa ed in effetti qui è possibile trovare onde veramente world class, senza dubbio fra le migliori in Europa. Fuerteventura è probabilmente una delle isole più frequentate dai surfisti: spot per ogni livello, onde di eccellente qualità e consistenza, tanto sole e clima mite tutto l'anno, prezzi più che abbordabili e collegamenti aerei lowcost. A fuerteventura non manca davvero niente per farne la meta ideale del prossimo surf trip. Ecco allora una guida agli spot, condizioni e consigli utili.

Spot surf a Fuerteventura 

Gli spot per il surf a fuerteventura si concentrano quasi tutti nella parte nord dell'isola, che è fra l'altro quella che preferisco anche paesaggisticamente. Strade sterrate, paesaggi selvaggi e spot uno dopo l'altro un po' per tutti i livelli e le condizioni. Elencarli tutti sarebbe probabilmente troppo lungo e comunque non mancano elenchi esaustivi in rete. Io mi limiterò a parlarvi dei miei preferiti, quelli dove sono uscita di persona o che ho visto lavorare, giusto per fornire un quadro generale. Poi il consiglio è di prendere una mappa degli spot appena arrivate sull'isola che fra l'altro contiene anche una utilissima tabella delle maree (ne trovate una in ogni surf shop). Ve li elenco in ordine antiorario, da est a ovest.

El Burro (Glass beach) è una bella spiaggia nel parco delle dune di Corralejo, a sud di Flag Beach. Le onde, principalmente sinistre, si formano dalla lingua di reef a nord della baia. Il fondale è misto reef - sabbia e soprattutto con la bassa marea bisogna fare molta attenzione perché in diversi punti c'è poco fondo. Quando c'è vento lo spot è frequentato anche da windsurf e kitesurf.

Caleta inside è uno dei primi spot che si incontrano sulla strada sterrata che collega Corralejo a Majanicho e El Cotillo (nella North Shore dell'isola). Lo spot ha in realtà diversi picchi, con onde sia destre che sinistre, alcuni dei quali frequentati dalle scuole di surf che vi tengono corsi anche di livello principiante, per questo può essere anche molto affollato. Nelle giornate di swell grosso possono entrare onde anche 3-4 metri. Il fondale è reef. Lavora con swell da ovest a nord e con tutte le maree (ma con la bassa marea occorre fare attenzione al reef). Okkio anche alle correnti ed ai canali di uscita.

Majanicho è uno spot molto conosciuto e frequentato da surfer, kiters e windsurfers. Per il surf da onda ci sono diversi picchi: 2 nell'inside (solo surf) ed uno outside (anche sup, kite e windsurf). Sono tutte onde su fondale di reef, nell'inside sia destre che sinistre mentre nell'outside sinistre.
Si tratta in genere di onde più facili rispetto a quelle degli spot circostanti, adatte anche ai principianti e molto frequentate sia dalle scuole di surf che dai ragazzini del posto. L'affollamento in effetti è forse il principale problema del luogo, soprattutto quando i ragazzini non sono a scuola e si riversano in gran numero in acqua. Oltre a questo occorre fare solo un po' attenzione all'ingresso e all'uscita dall'acqua perché, come in quasi tutti gli spot della north shore, c'è da camminare parecchio sul reef. 

La Derecha (Bubble) è una delle onde più rinomate di fuerteventura. Un'onda veloce e potente di livello world class molto famosa. Riservata a surfisti esperti... ovviamente io l'ho solo vista dalla spiaggia! Si tratta di uno spot molto potente con un picco su reef che apre principalmente a destra. Lavora in inverno con swell da nord-ovest e nelle giornate buone diventa tubante. E' una delle onde di Fuerteventura in cui il localismo è ancora forte, quindi attenzione e rispetto.

El Hierro è l'altro top spot dell'isola. Qui in realtà si trovano due picchi: El Hierro e La Derecha. La Derecha de Alemania è un'onda destra per riders di livello intermedio - avanzato che lavora in inverno, con bassa marea e swell da nord ovest.
El Hierro (o la izquienza) è forse l'onda più famosa di fuerteventura: una sinistra veloce e potente riservata a surfers esperti che funziona sempre con swell da nord ovest ma con la marea alta.

Cotillo è una splendida spiaggia di sabbia bianca lunga circa 2km. La spiaggia è caratterizzata da un beach break che tende ad essere close out non appena lo swell supera la testa o la marea non è giusta (in genere è meglio con l'alta marea, ma dipende anche dalla posizione dei banchi di sabbia che si spostano con le mareggiate). In genere si tratta di uno spot più praticabile in estate, anche dai principianti. In inverno, come dicevo, è più raro che produca onde surfabili.

Esquinzo è una bellissima spiaggia nell'ovest di fuerteventura. Si incontra procedendo sulla strada sterrata dopo El Cotillo. La sua conformazione, una baia con pareti piuttosto alte alle spalle, la ripara dal vento da nord est meglio degli spot della northshore. Si tratta di una baia con diversi picchi su fondale misto sabbia - roccia. Nei giorni di swell piccolo è uno spot da longboard, mentre con swell grandi da nord ovest e marea bassa produce anche onde potenti e perfino con alcune sezioni tubanti. Con onde fino alla testa questo è decisamente il mio spot preferito!

Periodo e Clima

Fuerteventura è per definizione l'isola dell'eterna primavera e ciò significa inverni miti ed estati mai torride. Quando si organizza un surf trip a fuerteventura è importante tener presente che, surfisticamente parlando, esistono due stagioni.
Primavera - Estate: è il periodo del vento. Le onde ci sono ma non certo potenti e di qualità come in inverno. Tuttavia se il vostro livello è principiante potrebbe essere questo il periodo migliore per voi perché in inverno potreste rischiare di dover restare in spiaggia a guardare il mare!
Autunno - Inverno: è il periodo delle grandi swell. La north shore in inverno viene battuta da mareggiate che generano onde potenti, di qualità, spesso praticabili solo da surfisti esperti. 
L'autunno è il periodo con la minore probabilità di trovare vento. Onde glassy, poco vento e caldo: settembre e ottobre sono probabilmente i mesi più piacevoli per il clima. L'inverno presenta più o meno le stesse condizioni dell'autunno, forse con qualche giornata in più di vento dovuta alle perturbazioni (spesso da sud), temperature un po' più basse e ogni tanto perfino la pioggia. 

La temperatura non oscilla molto durante l'anno, però è anche vero che non siamo ai caraibi, per cui non aspettatevi di trovare più di 25° a dicembre o gennaio. In inverno qualche giornata più calda, con temperature fino a 25 gradi può capitare, ma è più facile che ci siano 20-22° di giorno e 16° di sera. In spiaggia, riparati dal vento, si riesce comunque quasi sempre a stare in costume. 
Essendo il clima dominato dai venti alisei capita spesso che le isole vengano ricoperte, soprattutto al mattino, da un mare di nuvole, sia in estate che in inverno.


Muta: quando serve e quale portare.

L'acqua dell'oceano è sempre piuttosto fresca anche a fine estate quando al massimo raggiunge i 22°, mentre in inverno scende sui 18° circa. In estate un top in neoprene può essere sufficiente. In primavera (da aprile a giugno) una muta 3/2 o eventualmente anche una 2/2. Se c'è il sole una shorty può bastare, però se arrivano le nuvole e il vento soffia forte meglio una muta lunga. Da dicembre a marzo mettete in valigia una 3/2 buona o anche meglio una 4/3.

Scuole e corsi di surf

A Fuerteventura le Scuole di surf non mancano di certo. Qualunque sia il vostro livello, non avrete che l'imbarazzo della scelta. Ce ne sono così tante che diventa anche difficile consigliarne una... noi comunque abbiamo fatto un corso dai ragazzi di Mosquito surf school e ci siamo trovati bene. Oltre ai corsi le scuole offrono anche noleggio attrezzatura e test materiali. 

Dove dormire
Corralejo è una piccola cittadina turistica, piena di ristoranti, negozi, surf shop, surf camp. Qui non farete fatica a trovare un appartamento in un residence, una camera in un resort o in una surf house... non c'è che l'imbarazzo della scelta. Se viaggiate da soli la soluzione migliore è secondo me la surf house o un pacchetto surf camp. In questo modo conoscerete altre persone e avrete un istruttore a guidarvi negli spot dell'isola. Se invece viaggiate in coppia o in famiglia potete scegliere fra i moltissimi hotel, residence o case in affitto.

La mia sistemazione preferita a Corralejo è una casetta a Tamaragua una urbanizzazione di nuova costruzione, appena fuori città, sulla strada per il Cotillo. La posizione è un po' defilata rispetto al centro ma è molto comoda per raggiungere tutti i vari spot del nord. Inoltre quando ci siamo stati l'ultima volta a gennaio 2018 stavano ultimando alcune strade per collegamenti più veloci. Il costo è sulle 50€ a notte (con qualche sconto sui soggiorni lunghi. A noi piace perché è molto spaziosa, c'è giardino per lavare e stendere l'attrezzatura, una cucina ben attrezzata, lavatrice.. e anche il bbq. Inoltre nel residence c'è la piscina (ma non pensate di poterne usufruire in inverno perché anche se è aperta secondo me è gelida!. Soprattutto se vi fermate per parecchi giorni è molto comoda (anche se viaggiate in famiglia e con bimbi c'è posto per tutti... Il prezzo migliore io l'ho sempre trovato su HomeAway.

Cliccate su questo link per vedere la casa e prenotare.

Auto a noleggio

Un'auto a noleggio alle isole canarie è fondamentale per girare l'isola alla scoperta degli spot, a meno che non abbiate optato per un surf camp ed allora sarà l'istruttore a scarrozzarvi. Il noleggio auto a fuerteventura è in genere molto economico: circa 70€ o meno per una macchina a noleggio per una settimana. L'unica cosa a cui vi consiglio di prestare attenzione sono le strade sterrate perché sappiate che per raggiungere la maggior parte degli spot le strade non sono asfaltate e su queste strade l'assicurazione in genere non copre i danni (la rottura della coppa dell'olio purtroppo è abbastanza frequente ed una volta è successo anche a noi). Il mio consiglio è di preferire auto più alte (la Panda va benissimo) e nel malaugurato caso in cui vi succeda qualcosa, cercate di raggiungere la prima strada asfaltata e a seconda del tipo di copertura assicurativa che avete, valutate se è il caso di risolvere il danno senza avvisare la compagnia di noleggio, rivolgendovi ad un'officina locale.

Se durante la vostra vacanza avete intenzione di spostarvi da un'isola all'altra con la vostra auto a noleggio, questo potrebbe non essere così semplice. Molte compagnie infatti lo escludono esplicitamente e in caso di incidenti l'assicurazione non copre. Quindi nel caso informatevi bene prima con la compagnia.

Per confrontare i prezzi delle auto a noleggio potete utilizzare rentalcars.com

Come arrivare

Fuerteventura è molto ben collegata con diversi voli di Ryanair ed altre low cost come Vueling o Easy Jet da tantissimi aereoporti italiani. Noi per le Canarie abbiamo sempre volato con Ryanair (su Fuerteventura da Pisa) perchè tutto sommato ha un ottimo rapporto qualità prezzo se riuscite a rinunciare agli extra, con l'unica eccezione dell'attrezzatura sportiva naturalmente! Ryanair è molto severa con le franchigie bagaglio, ed ha la pessima abitudine di cambiare spesso le sue politiche, per cui verificate sempre al momento dell'acquisto del biglietto. Ad oggi (aprile 2018) Ryanair permette di imbarcare gratuitamente per ogni passeggero un bagaglio a mano di 10kg più una borsa piccola che sono più che sufficienti come bagaglio personale. L'attrezzatura sportiva può pesare fino a 20kg e costa 35€ a tratta. Ci sono varie tipologie di attrezzatura sportiva. Noi abbiamo sempre acquistato quella standard e non quella ingombrante pur volando anche con tavole da surf fino a 7piedi e riusciamo a farci stare quasi tutta l'attrezzatura per 2. Per quello che non c'entra ci sono sempre i bagagli a mano! Se cercate qualche consiglio su come preparare le vostre valigie prima di partire con un kite trip con Ryanair potete leggere questa guida dove parlo anche di come comportarsi in caso di danneggiamento alle vostre tavole.

COMMENTI

Tabularasa

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI