HYDROFOIL IN ALLUMINIO E CORROSIONE GALVANICA

Cosa devi sapere per non buttare il tuo foil appena comprato.

Gli hydrofoil in alluminio hanno, rispetto agli hydrofoil full carbon, l'innegabile vantaggio di un un prezzo nettamente più conveniente. D'altro canto hanno anche alcuni aspetti negativi che è bene conoscere PRIMA dell'acquisto, per evitare brutte sorprese. Al di là degli aspetti legati alla performance, su cui a nostro parere un principiante può tranquillamente soprassedere, c'è un aspetto che riguarda invece la manutenzione degli hydrofoil in alluminio che chiunque ne acquisti uno dovrebbe conoscere, aspetto non sempre sufficiente spiegato a chi acquista un nuovo foil.

La corrosione elettrolitica-galvanica è un fenomeno di corrosione di natura elettrochimica legata al contatto di 2 metalli diversi posti a contatto tra loro. Il processo corrosivo è legato al movimento di cariche elettriche per mezzo di ioni e necessita di tre elementi principali, due elettrodi (Metallo 1 e Metallo 2) e un elettrolita.

Il differente potenziale elettrico di due metalli diversi, come ad esempio l'alluminio del vostro piantone e l’acciaio delle viti, la cui differenza potenziale è decisamente alta.

Quando si verifica una corrente galvanica, il metallo meno nobile si corrode in presenza di umidità, sali o acqua, genera le correnti galvaniche che sono delle correnti elettriche dall’intensità debole. Ciò causa l’ossidazione nei pressi della parte di contatto tra i due metalli.
Tutto questo si verifica, in quanto il metallo più nobile attira gli elettroni di quello meno nobile, dando in questo modo inizio alla corrosione elettrolitica, processo irreversibile capace di danneggiare la superficie esterna del materiale.

 

Come prevenire la corrosione galvanica

Per prevenire le corrosioni galvaniche la cosa migliore è isolare i metalli con differente potenziale e creare un ambiente senza alcun tipo di umidità intorno ad essi. Questo può esser fatto cospargendo le parti a rischio di galvanica e quindi in modo particolare le viti e tutti i punti di contatto fra il piantone in alluminio e le viti o piastre in acciaio. 

Alcuni dei modelli di foil in alluminio più recenti hanno già di fabbrica dei rivestimenti per evitare questi inconvenienti. In caso contrario o per maggior sicurezza, è bene passare un prodotto specifico.

Esistono vari prodotti che possono funzionare bene per questo scopo, ma il più usato e che funziona egregiamente è il Tikal Tef-Gel.

Si tratta di un grasso specifico per l'uso in ambiente marino, che applicato come isolante tra i due metalli diversi, preserva efficacemente la corrosione galvanica a scapito dell'alluminio, fenomeno che a lungo andare indebolisce le strutture e le rende pericolosamente vulnerabili. Dovrà essere utilizzato ad ogni uscita, o quantomeno quando non ne resta dall'applicazione precedente.


Tikal Tef-Gel - Anti Corrosion Gel


Manutenzione dell'hydrofoil in alluminio

Per evitare brutte sorprese, come il blocco di viti o la corrosione del vostro amato hydrofoil, è fondamentale smontare completamente il foil dopo ogni uscita. In realtà anche se non siete usciti ma avete portato il foil in spiaggia e lo avete montato, è importante rismontarlo subito dopo.
Dopo averlo smontato completamente dovete risciacquare e asciugare ogni parte e, infine applicare il grasso specifico anti-corrosione galvanica sugli incastri e sulle viti di montaggio.


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.