IL CORSO DI KITESURF

Programma, durata e prezzi

Il kitesurf è uno sport potenzialmente pericoloso. Per limitare i rischi è importante rispettare basilari norme di sicurezza ed essere ben consapevoli di quello che si sta facendo. Banali errori commessi per leggerezza o ignoranza possono costare cari, per questo il consiglio è di avvicinarsi al kitesurf attraverso un corso e non con il fai da te.

 

Molti infatti quando pensano di imparare il kitesurf si chiedono se non sia il caso di risparmiare sul corso.

Se ti stai avvicinando a questo sport probabilmente anche tu hai qualche amico kiters e qualcuno di loro può anche darsi che dopo un paio di birre si offra per insegnarti le basi del kitesurfing, ma se vuoi un consiglio, lascia perdere. Credimi se ti dico che per imparare il kitesurf il modo più semplice e veloce è senza alcun dubbio frequentare un buon corso di kitesurf. Se aspetti che siano amici o conoscenti ad insegnarti, sappi che 1. non è detto che l'amico sia in grado di insegnare, 2. non è detto che l'amico abbia veramente voglia di rinunciare ad una bella uscita per stare in spiaggia con te. 

Sì perchè, caro principiante, la prima lezione da imparare è che il vento è merce rara e preziosa e nessun kiter degno di questo nome lo sprecherà mai per insegnarti gratis... o se lo fa aspettati che ti pianti in asso sul più bello, ovvero non appena le condizioni divengono di suo gradimento! In questo modo rischi di impiegare mesi ad imparare una cosa che potresti realmente imparare in un paio di week end con le condizioni giuste, il materiale giusto ed ovviamente i consigli giusti!

Com'è organizzato il corso di kitesurf? 

E sorattutto cosa si impara durante un corso kite base completo?

Ovviamente ogni corso è un caso a sè, e non è possibile generalizzare più di tanto. Un bravo istruttore è in grado di capire l'allievo che ha di fronte e modulare l'insegnamento sulla base delle sue esigenze specifiche e della sua risposta. Non tutti i corsi poi hanno la stessa durata e non tutti sono articolati secondo il medesimo schema. Tuttavia ci sono alcuni step chiave intorno a cui è strutturato ogni corso di kitesurf, messi a punto in anni di insegnamento a migliaia di principianti in tutto il mondo da centinaia e centinaia di scuole di kitesurf, con l'obiettivo di avvicinare in completa sicurezza a questo sport, mettendo il principiante in condizione di progredire poi autonomamente. 

1. TEORIA

Una chiaccherata introduttiva sul kitesurf è tutt'altro che una perdita di tempo o un momento da sottovalutare. Questa introduzione iniziale è un momento fondamentale in cui in genere l'istruttore presenta tutti i nuovi "giocattoli" (acquilone, tavola, trapezio ecc), ma non solo. Un capitolo molto importante riguarda il meteo: l'istruttore spiegherà le nozioni di base per riconoscere i venti con particolare riferimento allo spot in cui vi trovate, con quali venti si può uscire e con quali no, quali campanelli d'allarme dovrebbero farci rinunciare ad un'uscita e così via. Dopodichè vi spiegherà che cos'è la finestra di volo e quali sono le andature principali. 
Infine una parte importante riguarda la sicurezza: la presentazione delle norme di sicurezza e dei comportamenti da seguire per prevenire spiacevoli incidenti, ma anche la valutazione dei rischi sullo spot. Tutte nozioni che saranno poi approfondite con la pratica. Ad esempio l'istruttore vi mostrerà a quali elementi prestare attenzione nella scelta di uno spot, valutandone i rischi specifici come eventuali ostacoli, direzione del vento, zona kite, ecc…

 

2. TRAINER KITE 

Il passo successivo è in genere incentrato sulla pratica con il simulatore. Si tratta di usare un trainer kite: un piccolo acquilone cassonato che non è in grado di esercitare una trazione tale da farti volare, però è molto utili per capire come comandare l'acquilone. Con questi acquiloni l'istruttore vi farà eseguire in spiaggia dei primi semplici esercizi che si riveleranno poi molto utili in seguito. In particolare lo scopo è prendere più confidenza possibile con il movimento della barra, prima di maneggiare un kite "vero e proprio".
A dire il vero non tutti i corsi di kitesurf prevedono l'uso del trainer kite. Alcuni istruttori preferiscono utilizzare direttamente una vela da kitesurf, magari di piccole dimensioni. Ogni istruttore ha le sue buone ragioni per fare una scelta o l'altra, anche in base alle condizioni meteo ed all'allievo che ha di fronte.

 

3. VOLO DEL KITE 

A questo punto siete finalmente pronti per maneggiare una vela da kitesurf vera e propria in spiaggia. Prima però viene approfondita la descrizione dell'attezzatura concentrandosi sulla preparazione e montaggio della vela da kitesurf, mettendo anche in evidenza alcuni possibili errori e le loro conseguenze (ad esempio cosa succede se si invertono le linee). 

In genere si comincia con un kite di piccole dimensioni (6-8mq) per passare poi ad una vela più grande. A questo punto l'istruttore vi mostrerà come montare il kite e soprattutto come decollare ed abbassare la vela. Inoltre viene finalmente introdotto l'uso del trapezio.

Questa parte del corso mira a mettervi in condizione di manovrare il kite in tutta sicurezza, tenendolo in aria e muovendolo da un bordo finestra all'altro, prendendo confidenza con la barra e con il sistema di depower, ma soprattutto con i sistemi di sicurezza. Il vostro istruttore vi mostrerà come annullare la potenza del kite, cosa succede lasciando la barra e, importantissimo, come sganciare il kite in caso di pericolo utilizzando lo sgancio rapido. 

In questa fase del corso vi verranno insegnati anche i segnali standard utilizzati in tutto il mondo dai kiters, che vi torneranno utili ad esempio per indicare che volete alzare o abbassare l'ala.

4. BODY DRAG

Una volta acquisita la giusta sensibilità con il kite in spiaggia è il momento di entrare in acqua e passare al body drag. Questa fase è spesso sottovalutata dai principianti, molti addirittura la odiano, ma vi assicuro che si tratta di un momento cruciale per la vostra progressione. Comprendere a fondo questa tecnica e padroneggiarla significa esser già molto più che a metà dell'opera per la fase seguente. Il body drag è ben più che farsi trascinare dalla vela a spasso per il mare, si tratta in realtà di imparare a bilanciare la vela con il corpo imparando come muoversi in una direzione. In questo modo sperimenterete le varie andature e quindi non solo il lasco, ma soprattutto l'andatura di bolina che vi permetterà di rientrare dallo stesso punto da cui siete partiti.
In più imparare bene il body drag vi tornerà continuamente utile in futuro, ogni volta che dovrete recuperare la tavola dopo una caduta.

Durante questa fase di solito l'istruttore insegna anche come rilanciare un kite caduto in acqua.

5. LA PARTENZA 

L'ultimo capitolo del corso base di kitesurf è generalmente quello dedicato alla gestioine di vela e tavola in acqua e finalmente alla partenza con la tavola. L'istruttore vi mostrerà la tecnica a terra, dopodichè vi aiuterà a provare in acqua come salire sulla tavola e ... planare!  
L'ultimo capitolo di solito è dedicato al Self-rescue, fondamentale tecnica di autosoccorso e recupero del kite in situazione di emergenza, che tutti i kiters devono conoscere ed essere in grado di mettere in pratica ad occhi chiusi!

Qui di solito finisce il corso base. In realtà la stragrande maggioranza degli allievi a questo punto non è ancora in grado di fare kitesurf, ma a malapena di fare qualche metro con la tavola ai piedi.

Molti allievi, in particolare coloro che ancora non si sentono del tutto in grado di gestirsi autonomamente, scelgono a questo punto di completare il corso base con qualche lezione aggiuntiva, che li aiuti a migliorare la tecnica e progredire più in fretta, potendo anche contare sull'assistenza di un istruttore in spiaggia. I più intraprendenti invece da questo momento vanno avanti da soli, avendo ormai acquisito le nozioni di base, soprattutto quelle relative alla sicurezza.

 

Quanto dura il corso di kitesurf? 

La durata del corso base di kitesurf non è la stessa in tutte le scuole e come ho già detto può variare anche in base alla vostra attitudine. In ogni caso un corso base completo, con un programma simile a quello che vi ho appena descritto, dura in genere 6-8 ore che possono essere suddivise in due o più giorni, anche in base alle condizioni meteo. Alcune scuole propongono anche corsi più lunghi o "moduli integrativi" in modo da aggiungere qualche ora di pratica in più una volta terminato il corso base.

Molte scuole di kitesurf propongono dei "mini" corsi introduttivi di due o tre ore che hanno lo scopo di introdurvi a questo sport, facendovi capire di che si tratta, in modo da poter decidere se è uno sport che fa per voi, e quindi continuare con un corso completo, oppure lasciar perdere.

 

Meglio un corso individuale o collettivo?

Un'altra variabile nella scelta del vostro corso di kitesurf è data dal numero di allievi per istruttore. Generalmente le lezioni del corso base non sono individuali ma collettive. Un istruttore segue in genere piccoli gruppetti formati da 2 - 3 studenti, ma i gruppi possono essere anche più numerosi. E' evidente che in un gruppo piccolo avrete la possibilità di venire seguiti meglio e più da vicino che in un corso grande. Per questo è sempre bene informarsi sul numero di allievi che è previsto per il vostro corso e decidere di conseguenza. 

 

Quanto costa il corso di kitesurf

Dopo le premesse che ho già fatto sulle variabili date da durata del corso, programma, numero di allievi, è evidente che il prezzo di un corso base di kitesurf può variare in base a tutti questi fattori.

Giusto come indicazione di massima possiamo darvi alcuni prezzi indicativi per un corso collettivo (piccoli gruppi), incluso tutto il materiale necessario, ma il prezzo come già detto, può variare da scuola a scuola. Per informazioni più precise chiamate la scuola più vicina a voi!

Ti piacerebbe fare il corso con una nostra scuola di kitesurf? Chiamaci!

CORSO DI KITESURF 
(Lezione in piccoli gruppi - prezzi per persona)

 

DURATA  PREZZO

MINI CORSO INTRODUTTIVO

3 ore  € 150

CORSO BASE KITESURF

6 ore € 350

LEZIONE AGGIUNTIVA POST CORSO BASE

1 ora € 50

 

Con il corso imparo a fare kitesurfing?

Dopo aver parlato fin'ora dell'utilità del corso, del programma del corso di kitesurfing e di quanto sia importante, a questo punto vi aspetterete che risponda di si... ma la risposta in realtà è NI.
Come avranno intuito i più attenti, alla fine del corso non saprete fare kitesurf, se con questo vogliamo intendere navigare in tutta serenità partendo dalla spiaggia e rientrando nello stesso punto... per non parlare poi di fare qualche manovra extra! Certo c'è qualche caso di ragazzini particolarmente dotati che in poche giornate di lezione raggiungono questo livello, ma vi assicuro che sono davvero dei casi rari, molto, molto rari. La maggior parte delle persone dopo il corso di kitesurf è a malapena in grado di partire con la tavola sotto i piedi, per poi cadere dopo una decina di metri, quando va bene... ma molti, moltissimi, non arrivano nemmeno a questo livello. Colpa dell'istruttore? Il corso non era valido? Assolutamente no? Colpa dell'allievo? Nemmeno. Semplicemente è necessario un po' di tempo per interiorizzare i movimenti, per imparare a sentire dove si trova l'ala in qualsiasi momento senza doverla guardare e coordinare il proprio corpo senza riflettere.

Il compito del primo corso di kitesurf non è farvi diventare bravi, ma fornirvi gli insegnamenti di base per poter progredire anche autonomamente senza pericolo. Durante il corso dovrete imparare cioè come maneggiare il kite e almeno in teoria dovrete capire tutto quel che dovete fare, dopodichè con la pratica e la pazienza riuscirete senz'altro a metterlo in pratica in men che non si dica. L'importante è avere costanza e non scoraggiarsi. A questo proposito vi consiglio anche di leggere 5 consigli per progredire in fretta, dopo il corso

 

 


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

TAGS

GUARDA ANCHE

Kitesurf: 5 consigli per progredire in fretta

Se stai leggendo questo articolo molto probabilmente non sei un kiter esperto, del resto questo post non è per te, ma un principiante che sta cercando di imparare il kitesurf. Siamo stati tutti kiters principianti e tutti conosciamo bene la frustrazione dei primi faticosi tentativi, anzi per molti di noi gli inizi sono stati davvero travagliati perchè le attrezzature erano inadeguate, le scuole scarseggiavano e gli altri riders con cui confrontarsi pure

|

AMAZON PRODUCT
CONTATTACI - RICHIEDI INFORMAZIONI