• kondor_advance07.jpg
    kondor_advance07.jpg
  • kondor_07.jpg
    kondor_07.jpg
  • kondor_loop.jpg
    kondor_loop.jpg
  • kontor_07.jpg
    kontor_07.jpg

KITE ADVANCE KONDOR 2007

Dopo aver utilizzato per un periodo seppur breve il Kondor 13 e 9 posso delineare un profilo più approfondito dell’ala in questione.

Se vogliamo dipingere l’ala la possiamo ritrarre come uno degli ultimi baluardi di innovazione e performance sul mercato. La possibilità di poterla settare nelle due configurazione rende il rider, più o meno esperto, libero di scegliere quanto di più adatto ci sia al proprio stile.

Provatelo in compagnia di un promoter Advance; vi permetterà di farvi notare le differenze tra i vari set up.

Certamente, le nette differenze e l’aiuto che deriva sia dal 5° evolved sia dalla configurazione SLE, sono risaltate nell’ultima uscita con vento quasi a 40 nodi e una 9 metri quadri (cosa mai successami prima) eppure sono riuscito a divertirmi!

Ma vediamo in particolare:


Con 5° evolved:
il kite con 5° evolved ha un comportamento molto simile ad un C-kite, ma con il nuovo profilo e tip curve già abbiamo una netta evoluzione rispetto ad un C-kite. La 5 evolved agisce su due principali aspetti:

  1. il suo largo brigliaggio conferisce sempre ed automaticamente la giusta campanatura e tensione alla leading edge ed allo stesso tempo agevola il depower in quanto il kite lavora su un braccio di leva più ridotto.
  2. Cazzando la 5a evolved, si cambia la campanatura della LE, arrivando per esagerazione ad una campanatura Bow. Da ricordare che Advance suggerisce di agire sullo strozzascotte della 5 linea solamente su 15cm in più od in meno, questo perché il profilo e la TE lavorano in maniera ottimale fino ad un determinato angolo d'attacco del kite che viene cambiato appunto cazzando la 5a evolved.
  3. La 5a linea a raggi estesi e carrucole, fa sì che la LE mantenga la giusta campantura anche durante la virata, infatti il kondor con la 5a è molto veloce in ogni virata perchè le diramazione della 5a linea fa lavorare una metà del kite pù di un'altra agevolando la penetrazione avremo così una metà del kite che accelerà cambiando impercettibilmente la campanatura eagevolando l'accelerazione di un tip, mentre l'altra metà rallenterà il kite così girerà praticamente su stesso.
  4. Grande pregio ne driva anche in uscita dalla virata dove l'autobilanciamento della LE, tramite le carrucole appunto non farà sedere il kite su stesso ma lo rende incredibilmente progressivo

Con il brigliaggio SLE:

  1. abbiamo come grande e maggior pregio il quasi total depower. Quasi perché Advance ha scelto un setting tale che il kite una volta lasciata la barra, il kite sventerà quasi totalmente, ma avrà ancora lift necessario per far rimanere il kite in volo con solo la trazione necessaria a far rimanere il kite in volo.
  2. Con le briglie SLE, il kite sarà più sensibile a movimento della barra, per questo consigliato a beginner e wave rider.
  3. Il kite con SLE girerà in maniera efficace e fulminea perché con le carrucole presenti sul brigliaggio delle front, i punti di attacco  di quest'ultimi si smuoveranno in avanti ed indietro (guardando il kite di profilo), ciò agevolerà una parte dell'ala ad accelerare ed una meta a rallentare.

La scelta di aver tenuto una semplice 5° linea con questo brigliaggio ha due motivi fondamentali:

  1. Sicurezza, niente nel kite è più sicuro di una a linea attiva.
  2. Rilancio, sicuramente con una 5a linea è più facile far ribaltare un kite, sarà apprezzata in maniera particolare dai principianti e da chi si troverà con il kite in acqua in mezzo ad un set di onde, dove appunto fra un'onda e l'altra c’è da far ripartire il kite al più presto possibile.(quest’ultimo caso è appunto quello che mi è accaduto a Hyeres. Tant’è che ci fu la necessità, tra un set di oltre due metri d’onda, di rilanciare prima che ci frangessero sopra.)

COMMENTI

Autore: fabio.tomi


NOBILE KITEBOARDS - ADVANCE KITES