FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

Test

Tabularasa | |

KITE NORTH EVO 8MQ 2010 TEST

Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test
Kite north EVO 8mq 2010 test

L'evoluzione del North EVO 2010 ha reso il kite ancora più stabile, veloce e performante cosa che già nel modello precedente era entusiasmante. L'EVO ha tutto ciò che si può chiedere ad una vela, un all-around moderno. La sua stabilità e la velocità di rotazione nei kiteloop sono qualità che avevano già fatto classificare l'EVO come vela ideale per le manovre un-hooked, ma la sorpresa è quanto l'EVO si comporti divinamente anche sulle onde... ma andiamo con ordine! Avevamo già avuto modo di usare la vela in qualche uscita, ma durante il nostro recente kite trip a Lanzarote lo abbiamo potuto testare a fondo, in ogni condizione.

L'EVO può essere utilizzato sia in configurazione 4 cavi che con 5 linee.
Per il nostro test lo abbiamo utilizzato con 4 cavi.
A questo proposito abbiamo rilevato che la vela in aria non sembra affatto risentire della mancanza del quinto cavo a livello strutturale. Per quanto riguarda la sicurezza i quattro cavi non hanno ormai più niente da invidiare alla quinta linea ed anzi nelle onde, quando cadendo la vela può facilmente incasinarsi con le linee che potrebbero addirittura restare in trazione, preferiamo non dover badare ad una linea in più. 

A terra

Prima di provarlo in acqua abbiamo sottoposto l'EVO a qualche prova in spiaggia: sollecitazioni e stress con movimenti limite per testarne la stabilità e verificarne i punti di stallo. Risultato: la vela è rimasta sempre tranquillamente in aria. In acqua la vela è reattiva ma grazie alla giusta pressione sulla barra non perdi mai la sua posizione, anche senza il bisogno di guardarla.

Evo + TwinTip

Le prime prove sono state con una twin tip ai piedi. I primi due giorni il vento si è attestato fra i 16 ed i 20 nodi, mentre le onde erano piccole e con l'Evo8mq abbiamo iniziato a bolinare e saltare già da 16 nodi. Molto bello il pop: l'Evo si fa apprezzare soprattutto nel freestyle new school. Da sganciato non strattona, resta controllabile e morbido ma potente, fa venir voglia di osare un po' di più! Nel freeride, chi viene da SLE e non è abituato alla tipologia di kite Delta, deve prenderci un po' la mano: in caso di poco vento o vento bucato c'è bisogno di muovere la vela gestendo la potenza con la barra, ma quando entra in finestra difficilmente perde portanza. La sua finestra di volo è leggermente più stretta di un SLE: i Delta hanno un tiro che si concentra sulla parte centrale della finestra di volo, quindi se vogliamo confrontarlo ad esempio con un Rebel, a parità di condizioni la bolina dell'Evo sarà probabilmente di qualche grado meno stretta. La vela sotto raffica sventa ottimamente, l'escursione del depower è precisa e efficace.

Evo+SurfBoard

Come già abbiamo accennato, è surfando le onde che abbiamo veramente apprezzato tutte le qualità dell'Evo, ben al di là delle nostre aspettative. In particolare negli ultimi due giorni a Lanzarote abbiamo trovato condizioni wave eccezionali: vento da nord nord-est fra i 18 e i 25 nodi (con qualche momento più forte) e onda da ovest che ha raggiunto i 3 metri. Mentre stai surfando l'EVO ti accompagna sull'onda e da lì sta solo  all'abilità del rider divertirsi con la tavola senza preoccuparsi della vela. Il kite ti accompagna pronto a rispondere ai tuoi comandi per non farti perdere neanche la più piccola onda, mentre scendendo le onde più grandi è possibile lasciare la vela per annullarne la trazione e pensare solo all'onda, mentre la vela galleggia mantenendosi in posizione, pronta a rispondere ai tuoi comandi. Diversamente da altre vele che mantengono sempre un fondo di trazione a bordo finestra, l'Evo è capace di annullare completamente la sua potenza e questo fa sì che se non vuoi la vela non ti porta via dall'onda ma hai la possibilità di restarci sopra surfandola ancora e ancora finché non frange.

Conclusioni

L'EVO 2010 si è dimostrato un amico affidabile che non tradisce in nessuna situazione e regala grandi soddisfazioni. Una vela perfetta per tutti in tutte le situazioni, il kite più polivalente di casa North kiteboarding e non solo. I freestyler più accaniti ne apprezzeranno la potenza, la stabilità, la velocità di rotazione e la maneggevolezza in un-hoocked; gli amanti del wave potranno sperimentare uno stile sempre più vicino al surf, usando il kite per arrivare sulle onde e poi dimenticarselo; i rider intermedi avranno fra le mani una vela polivalente ideale per progredire velocemente e i principianti potranno fare affidamento su un prodotto sicuro, facile e prevedibile con cui potrà provare le prime partenze, i primi salti o le prime boline in completa tranquillità e sicurezza.

Cosa non c'è piaciuto. Non è facile trovare difetti a questa vela... l'unica pecca che abbiamo rilevato è che anche quest'anno l'EVO viene fornito SENZA one-pump...

COMMENTI

Autore: Tabularasa

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI