FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

DESTINAZIONE FUERTEVENTURA

Vale | |

KITESURF E SURF TRIP A FUERTEVENTURA A DICEMBRE

Il nostro primo viaggio in tre

Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre
Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre
Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre
Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre
Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre
Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre
Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre
Kitesurf e surf trip a Fuerteventura a dicembre

Se state leggendo questo articolo probabilmente è perchè fate kitesurf o Surf e vi state chiedendo se Fuerteventura può essere una meta che accontenti tutta la famiglia per passare qualche giorno al caldo in inverno, senza volare dall'altra parte del globo. Beh, ovviamente per me la risposta è si... ma leggete il report e giudicate voi stessi.

Questo viaggio è nato un po' per caso: un amico ci ha detto che a Dicembre sarebbe andato a Fuerteventura a fare una settimana di kite, avendo trovato dei biglietti per il volo da Pisa con Ryanair a prezzi ridicoli. Potevamo resistere? Ovviamente no, anche perchè a novembre, quando ce l'ha detto, Lorenzo era nato da poco e Sergio ed io eravamo immersi nella ristrutturazione di casa: avevamo bisogno di una vacanza.
Prima di partire si è aggiunta un'altra coppia di amici e così all'imbarco all'aereoporto di Pisa eravamo un bel gruppetto di 7 di cui due kiters con compagne e noi tre. Il nostro piccolo alla data della partenza aveva poco meno di 4 mesi e questo era il nostro primo viaggio con tavole e bimbo al seguito, per cui era anche un piccolo test per vedere come sarebbe andata. 

Prima della sua nascita ci eravamo ripromessi di non appendere il kite al chiodo come avevamo visto fare a tanti, troppi, nostri amici dopo l'arrivo dei figli. Il nostro proposito è sempre stato di continuare a coltivare le nostre passioni, e casomai di coinvolgere anche il nuovo membro della famiglia nel nostro stile di vita... certo non è sempre semplice, però fino ad oggi è stato fattibile, ed è già qualcosa!

Il Volo con RyanAir: trasportare attrezzatura sportiva e neonati si può fare

Abbiamo volato con Ryanair da Pisa. Il volo dura circa 4 ore, per cui è molto veloce ed anche molto comodo per noi che viviamo a circa mezz'ora da Pisa.

Preparare i bagagli, attrezzatura sportiva compresa, rispettando i limiti di Ryanair era un aspetto che mi preoccupava parecchio, ma alla fine siamo riusciti più che bene nell'impresa, scoprendo anzi che viaggiare con bambini e attrezzatura da surf e kitesurf con Ryanair non è così complicato come potrebbe sembrare. Alla fine siamo riusciti a volare usufruendo solo della franchigia bagaglio a mano gratuita, più naturalmente un'attrezzatura sportiva.
Ecco in sintesi cosa abbiamo portato con noi: una sacca con l'attrezzatura sportiva in due (tanto in acqua insieme non è possibile andarci dato che ci alterniamo in spiaggia con il nanerottolo), un bagaglio a mano a testa più la borsa piccola consentita, il bagaglio a mano extra consentito per i neonati, passeggino - ovetto.  

Non era la nostra prima volta a Fuerteventura, quindi avevamo il vantaggio di conoscere la destinazione, le condizioni e gli spot. Prevedendo di non trovare tanto vento quanto in estate abbiamo portato con noi solo una vela 8mq ed un surfino da kite, decidendo che se c'era meno vento di quello che serviva per uscire con la 8, allora avremmo fatto surf. Per il surf invece Sergio ed io viaggiamo ogniuno con la sua tavola, perché io sono una schiappa e ho bisogno della mia minimalibu 7'', mentre Sergio usa la tavoletta. 

Al nostro primo volo con neonato al seguito ho scoperto che Ryanair è tutto sommato abbastanza attenta alle esigenze delle famiglie e dei piccoli passeggeri. I neonati, come già saprete, non pagano il prezzo del biglietto, ma devono viaggiare in braccio a mamma o papà. Non ci sono ovviamente le piccole culle che si trovano in genere sui voli intercontinentali, però i bagni sono attrezzati con il fasciatoio ed è anche possibile scaldare un biberon. Volendo è possibile acquistare un posto per neonato e far viaggiare il bambino in un sedile auto omologato per l'aereo, ma onestamente non ne abbiamo sentito l'esigenza. Per viaggi tutto sommato brevi si può tranquillamente tenere il bimbo in braccio, così lui starà sereno e si risparmia un biglietto.
Ogni neonato ha diritto a portare con se un bagaglio da 5kg più passeggino ed eventualmente un altro attrezzo (come un lettino da viaggio o un seggiolino auto). Inoltre ai  controlli di sicurezza spesso ci sono file prioritarie per famiglie con bambini ed è permesso portare liquidi per il bimbo (un biberon con una tisana ed uno con l'acqua.. il latte ce l'avevo io!). A proposito dei liquidi, al controllo di sicurezza mi hanno detto che è possibile portare nel bagaglio a mano anche creme, medicine ed altri liquidi di prima necessità, senza bisogno di imbarcarli in stiva, purché siano chiaramente per il bimbo. Al ritorno infatti avevo dimenticato di imbarcare i solari: i nostri li hanno buttati, quelli di Lorenzo con scritto PER BAMBINI sono passati!

In volo il nostro piccolo è stato molto tranquillo, anzi ha dormito per quasi tutto il volo. L'ho tenuto sveglio per prendere il latte al decollo e all'atterraggio, come mi aveva consigliato il pediatra, in modo che deglutendo non avesse fastidio alle orecchie. Lui non ha pianto, quindi suppongo abbia funzionato! 

Dove alloggiare a Fuerteventura

Se andate a Fuerteventura per un surf trip non c'è dubbio che la parte nord di Fuerteventura sia l'unica scelta possibile. Eventualmente potete scegliere fra Corralejo, Cotillo o Majanicho. Fra le tre Corralejo è senz'altro la soluzione più facile. Qui ci sono talmente tanti alberghi, resort, appartamenti e surf house che non avrete che l'imbarazzo della scelta. Poi una volta sul posto una macchina vi servirà in ogni caso. Vi consiglio Corralejo anche se viaggiate con compagni che non fanno surf perché qui potranno passeggiare, fare shopping e svagarsi un po' anche loro.

Se andate a Fuerteventura per un kitetrip avete due opzioni: Sotavento a Sud oppure Corralejo a nord. Personalmente non amo molto Sotavento: vendo side off rafficato, tanto chop. Veramente poco da fare e da vedere al di fuori della spiaggia. Quasi esclusivamente resort o villaggi in cui alloggiare... e io non sono amante di questa tipologia di vacanza. Al Nord lo spot principale è Flag beach, vicino Corralejo, che ha l'inconveniente del reef, davvero pericoloso con la bassa marea. Se siete alle prese con le prime partenze o le prime boline vi consiglio di contattare una scuola, e farvi assistere da un istruttore con un gommone di appoggio.

A Corralejo noi abbiamo preso in affitto una casetta a Tamaragua. Si tratta di un'urbanizzazione appena sopra Corralejo, sulla strada per Majanicho e Cotillo. Il posto è tranquillo. La casa è molto ampia con un bello spazio esterno con tanto di bbq e il prezzo in genere è sulle 50€ a notte. Nella stessa zona eventualmente ce ne sono altre simili. Noi la preferiamo ad un alloggio in centro a Corralejo perchè non ci sono mai problemi di parcheggio e lo spazio esterno è perfetto per lavare ed asciugare l'attrezzatura, oltre che per lasciar giocare Lorenzo. C'è anche la piscina ma in inverno è inutilizzabile perchè non è riscaldata.

Qui c'è il link su Homeaway alla casa che abbiamo affittato noi a Fuerteventura

Condizioni a dicembre a Fuerteventura

Fuerteventura a dicembre è un buon compromesso per trovare un po' di caldo ad appena 4 ore di volo e naturalmente riuscire a fare un po' di kite o, più facilmente di surf. 
Quanto caldo? Le temperature di giorno si aggirano in media sui 20°. E' possibile che qualche giornata sia più caldo, anche sui 25° ma è anche possibile che il cielo sia completamente velato per diversi giorni e la temperatura scenda a 18°. Di notte in genere ci sono sui 16° per cui un piumino leggero fa comodo. 
L'acqua ovviamente è fredda. Vi servirà una muta. Per fare kite una 3/2 è sufficiente, mentre per far surf nelle giornate più fredde anche una 4/3 non è male. Chi viaggia con voi potrà senz'altro prendere il sole, ma probabilmente si limiterà ad un veloce tuffo e niente di più. Anche le piscine degli alberghi sono fredde e se non sono riscaldate non sono utilizzabili (tenetelo a mente quando prenotate!).
Se viaggiate con bambini sappiate che la marea quando scende lascia in quasi tutte le spiagge delle piccole piscinette naturali, più o meno grandi. Qui l'acqua è bassa e si scalda molto velocemente al sole, per cui queste sono delle vere piscine perfette per i bambini.  

Vento e Onde: L'inverno alle canarie non è il periodo del vento ma delle onde che possono essere anche molto grandi. Questo non significa che non tiri mai vento, ma certo non tanto quanto in estate.  Fare sia kitesurf che surf ha il grandissimo vantaggio di avere molte più possibilità di stare in acqua e divertirsi. I due sport sono in genere complementari: se c'è vento si gonfia la vela, se non c'è si cerca un'onda surfabile... che in posti come le isole canarie c'è quasi ogni giorno dell'anno! E in effetti durante la nostra vacanza di onde surfabili ne abbiamo trovate tutti i giorni (semmai il problema era trovare quelle più facili per me) mentre kitesurf lo abbiamo fatto soltanto due giorni (tre se proprio vogliamo contare una mezza uscita con vento piuttosto misero).
Con il kite siamo usciti sia a Flag Beach che poco più a sud, a Glass Beach. Per la descrizione degli spot di kitesurf di Fuerteventura vi rimando a questo articolo. Qui mi limiterò a dire che si tratta in entrambi i casi di spot dove è fondamentale prestare attenzione alla marea. Con la bassa marea non mi sento di consigliarli ai principianti, anche perché più o meno ogni giorno capita che kiters più o meno esperti finiscano sulle rocce sotto riva.
Per quanto riguarda il surf invece Sergio è uscito principalmente a Caletta Inside, mentre io ho fatto qualche uscita a Glass Beach, a Majanicho e al Cotillo. Sergio ha approfittato della vacanza per fare anche un corso avanzato di Surf dai ragazzi di Mosquito Surf School a Corralejo. 

Consigli per chi viaggia con bimbi piccoli

Se viaggiate con bambini piccoli sappiate che a Fuerteventura, come in tutte le Canarie, troverete tutto il necessario per i vostri piccoli, a prezzi più bassi. Inutile riempire la valigia di pannolini, creme solari, e giochi per la spiaggia. Troverete tutto al primo supermercato e probabilmente lo pagherete molto meno che in italia. Questo in realtà vale anche per la maggior parte delle altre cose. Stessa cosa per le medicine da banco.
Se invece, ma ovviamente speriamo di no, aveste bisogno di un pediatra, potete tranquillamente andare alla guardia medica dove io ho sempre trovato un pediatra di turno che potrà visitare il bambino gratuitamente. (Idem ovviamente per gli adulti). Essendo Europa non ci sono problemi e non vi servirà l'assicurazione medica
Il seggiolino auto non serve portarlo dall'Italia e quasi nessuna compagnia di noleggio vi farà pagare un extra per questo. Solo gli ovetti (i seggiolini auto che si usano in genere fino a circa 9 mesi) sono un po' più difficili da reperire. Noi lo abbiamo portato.
Altra cosa che vi consiglio di portare con voi è una piccola tendina da spiaggia. Noi per Lorenzo ne avevamo una molto bella e comoda, che faceva anche da culla... I suoi pisolini durante il giorno lui li ha sempre fatti tutti nella tendina, al riparo dal vento e dal sole. Vi consiglio però di prenderla con il materassino, anche se più costosa, perché altrimenti diventa poco utilizzabile per un neonato.. e non è facile trovare materassini di queste forme.

La nostra era un regalo preso in un negozio qui in zona e non si trova online, però ho trovato questa su Amazon che è identica alla nostra, cambia solo il colore: Deryan BL-SILVER Baby Luxe Lettino/Tenda da Viaggio, Argento

COMMENTI

Vale

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI