NOBILE 50 FIFTY 2012

Fifty che sorpresa... Dopo anni di pregiudizi e convinzioni errate che ci avevano portato a considerare la Fifty una tavola troppo radicale e adatta solo a super pro, quest'anno abbiamo finalmentedeciso di prenderci il nuovo modello 2012 della Nobile 50/Fifty misura 139x40 (pinne da 5,5cm).

Già  a prima vista ci siamo resi conto che la Fifty è una tavola diversa da quello che ci aspettavamo e anche dalla maggioranza delle tavole da freestyle / wakestyle: più lunga e meno larga rispetto alla media delle altre tavole della sua categoria e con i tip arrotondati. In effetti la Fifty è da sempre considerata esclusivamente una tavola Wakestyle ma, dopo averla usata ci siamo resi conto che la definizione le va decisamente stretta perchè la 50 Fifty è un'ottima tavola polivalente e divertente in tutte le condizioni e con tutti i mari.

La cosa che sbalordisce di più è che con la fifty sembra di avere sempre il mare liscio come l'olio. L'abbiamo provata con mare chopposo sotto riva e onda fino ad 1 metro al largo. In andatura è comoda e non schizza assolutamente... non poco, ma proprio per niente!!!

Inutile dire che plana immediatamente e bolina senza alcuno sforzo. La Nobile Fifty è una tavola che va velocissima, taglia il chop ed ha una esplosività  impressionante. Ti viene voglia di spingere sui talloni per fare un raily in continuazione... Negli atterraggi si senta la sua lunghezza che perdona incertezze o posizione non corrette sia nel wake che nel high jump.

Molto divertente anche sulle onde. Grazie alla sua lunghezza, alla larghezza contenuta ed ai tip arrotondati la Fifty permette di surfare con carvate lunghe e pulite ed è veramente impossibile riuscire a farla ingavonare!.

Conclusioni La Fifty ci ha veramente sbalordito. Non solo noi ma tutte le persone che l'hanno provata in spiaggia. Nessuno è rimasto scontento della tavola o ha trovato particolari difetti cosa che è molto difficile quando provano la stessa tavola maschi e femmine con pesi da meno di 50 a più di 80kg e livelli e stili diversissimi. Unico neo i cambi di direzione veloci switch/stance in cui la lunghezza della tavola si fa sentire... ma questo in parte è dovuto al montaggio di pinne 5,5cm invece che 4,5cm


COMMENTI

Autore: Sergio

Ho iniziato la mia avventura con gli sport da tavola nel 1995 con lo snowboard. Nel 2002, durante una giornata al mare, ho visto per la prima volta fare kitesurf ed è stato amore a prima vista. Dopo anni alla ricerca di vento e onde mi sono deciso di fare un corso di SURF ed adesso la passione che ho per il kite si è allargata anche al SURF. Sono sempre alla ricerca dell'onda in Italia e all'estero e quando non posso surfare faccio Skate per migliorare il mio stile. Il mio desiderio.... riuscire a tramandare le mie passioni anche a mio figlio..

CONTATTACI - RICHIEDI INFORMAZIONI