FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

Viaggi

Carca | |

REPORT LEFKADA, AGOSTO 2010

Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010
Report Lefkada, Agosto 2010

Comincio a dirvi che Lefkada, poco conosciuta anche nelle agenzie viaggi, fa parte delle isole ioniche ed è relativamente semplice raggiungerla sia in traghetto che in aereo. Noi abbiamo preferito il traghetto per puri motivi economici. Infatti prenotando a Febbraio per Agosto ci è costato meno portare la nostra auto di quanto sarebbe potuto costare il noleggio sul posto. Con Superfast Ferrier abbiamo speso 260€ per 2 persone più una Yaris per andata e ritorno con partenza da Ancona ma l'offerta scadeva il 28 di Febbraio quindi se siete interessati muovetevi prima possibile. Le partenze sono possibili da Ancona, Bari, Brindisi e Venezia (ecco un link interessante  http://www.inlefkada.com/trasporti/viaggio-in-traghetto/ consiglio di visitare tutto il sito, vi sarà utile). Chiaramente più vi avvicinate geograficamente al porto d'arrivo e più breve sarà la tratta, noi siamo partiti da Ancona perchè viviamo in Lombardia ma, tralasciando il discorso auto potrebbe essere anche interessante prendere un volo verso Bari e fare le 8 ore di mare da li. Lo dico perchè raggiungere Lefkada con volo diretto mi sembra un po più complicato: volo diretto verso Atene (non ci sono alternative migliori) più lunghissima tratta in pullman per raggiungere l'isola, credo 6/8 ore più attesa e ulteriore spostamento da Lefkada città al residence..... con 30/40kg fra attrezzatura e bagaglio personale non è il massimo e personalmente preferisco sempre muovermi meno possibile con i mezzi pubblici in tratte particolarmente lunghe perchè un minimo inconveniente può diventare una fatica immane. Forse sono solo condizionato dal disastro dei trasporti pubblici italiani ma quando posso evito. Il porto d'arrivo del traghetto è Igoumenitsa che è ancora sulla terra ferma quindi dovrete comunque spostarvi per raggiungere l'isola che è comunque l'unica isola greca raggiungibile via terra. E' infatti collegata da un ponte mobile e dista a circa 125km dal porto. Ho visto le solite compagnie di noleggio auto al porto quindi state tranquilli, potrete prenotare la vostra auto da internet e ritirarla appena arrivate. Per l'alloggio consiglio di organizzarvi da casa anche se ho due amici che lo hanno trovato senza particolari difficioltà una volta arrivati. Penso sia meglio arrivare iin vacanza e fare VACANZA Smile Gli appartamenti a Lefkada li chiamano "Studios" e ce n'è veramente in ogni angolo quindi tranquilli, trovere quello che cercate. Sul sito che ho linkato prima troverete una guida anche per questo quindi vi rimando a quel link. Se avete un camper potrete parcheggiare direttamente sulla strada fronte spiaggia, ce n'erano molti lo scorso anno. Noi abbiamo soggiornato ad Agios Ioannis, al Villa Elia (http://www.castelia.gr/it/#/home/) a 5 minuti di auto da Milos Beach (detta anche "I Mulini"), 200 metri dallo spot Windsurf. Ci siamo trovati molto bene. Il proprietario è un furbone, cerca sempre la trattativa quindi approfittatene. Noi avevamo prenotato per lo studios più piccolo ma appena arrivati ce ne ha mostrato uno nettamente più grande proponendoci uno sconto sul listino (circa 100€ in più a testa per 14 notti rispetto al monolocale che aveva cucina e bagno nella stessa stanza) ma era nettamente più grande quindi ne abbiamo approfittato. Lo fa con tutti e ogni volta si raccomanda di non dirlo a nessuno, tenetelo a mente :D Un residence più vicino a Milos è il Villagio (http://www.villagio.gr/index-it.htm), un pò più caro del nostro e da quanto ho visto dagli amici, appartamenti più piccoli ma arrivi allo spot in 5 minuti di camminata e hai un bel giardino con piscina al centro della struttura, è carino ma a metà Febbraio era già tutto esaurito quindi anche per questo muovetevi in fretta. Offrono il noleggio di biciclette nel caso non aveste un mezzo di trasporto, è comodo per andare di sera a Lefkada città che dista un paio di km. Facendo un giro su questo sito ci si può fare un'idea sulle proposte per l'alloggio http://www.appartamenti-lefkada.com/

Tornando al Kite.... il vento è termico e difficilmente si fa desiderare, a ora di pranzo inizia la danza delle ochette in lontananza e alle 14 in punto ci si butta in acqua per restarci fino al tramonto. Mediamente si naviga fra i 14 e i 20 nodi ma è capitato di vederne 26 a Milos quindi ce n'è per tutti i gusti. io ho visitato 3 spot, non so se ne esistono altri.

I Mulini (Milos Beach) che è la più famosa e frequentata: spiagga ampia di sassolini fini e grandi a tratti. Avvicinandosi alla strada che costeggia lo spot c'è un pò di vegetazione, bisogna fare attenzione perchè fra rami secchi e spine è facile microforare la vela. L'acqua è limpida e piuttosto piatta ma appena si alza il vento si agita un pò. Fino ai 18/19 nodi fa solo molto chop, se si alza oltre i 20 cominciano a formarsi piccole onde anche al largo ma scordatevi il wave, sono solo fastidiose ondine. E' un pò fastidiosa come condizione, specialmente per imparare perchè se non si è muniti di una tavola bella grossa o non si viaggia particolarmente spediti diventa difficoltoso controllare il baricentro quando incontri l'onda. Inoltre quando il vento è sostenuto si fa fatica anche ad uscire perchè le onde e il vento side on shore tendono a risucchiarti verso la spiaggia e bisogna uscire ben decisi di bolina in body drag per allontanarsi un pò dalla riva che per giunta in molti punti ha dei bei massoni e c'è da prestare un pò di attenzione per non rovinarsi le ginocchia. Comunque uno spot stupendo con vento certo 7 giorni su 7 (abbiamo conosciuto dei francesi che in 58 giorni di camper non ne hanno perso uno) e penso poco affollato al di fuori di Agosto dove comunque ci si diverte parecchio perchè di spazio ce n'è tantissimo. Per uscire direttamente dal Mylos club si pagano 5€ ma c'è il servizio di recupero in caso di problemi e per chi resta in spiaggia a fotografare le nostre rovinose cadute c'è il bar, i servizi e la musica. Unico neo l'ingresso in acqua..... tantissimi massi a riva, è praticamente impossibile uscire con la tavola ai piedi. Primo bordo a sinistra e non si tocca dopo pochi metri che ripensando ai massi dei primi metri è un bene. Parcheggi sulla strada in tutta l'area mulini, 100 metri dall'acqua, comodissimo.

La Laguna, 2 km a nord dei Mulini, si raggiunge facilmente. Appena attraversato il ponte mobile (consiglio di guardare gli orari di apertura fissi per evitare di ritrovarsi un quarto d'ora sotto al sole in macchina in attesa del semaforo verde), dopo circa 500 metri, c'è una stradina sterrata sulla sinistra. Non è segnalato ma se c'è il vento giusto si vedono dei kite alti dalla strada, non si può sbagliare. In fondo alla stradina c'è il posto per l'auto e 2 minuti di camminata per raggiungere la spiaggia. Ci si va quando ai Mulini soffia oltre i 20 nodi perchè è un pò più coperta e perde 5/6 nodi rispetto a Milos. Lo spot è bellissimo, sassolini fini sulla spiaggia e medio piccoli in acqua. Una barriera di scogli a circa 200 metri dalla riva ripara l'acqua dalle onde quindi è sempre bello piatto, anche con vento sostenuto. Essendo una piccola baia e il vento side on shore da sinistra non ci possono essere pericoli anche per il peggiore dei principianti, in caso di problemi ci si ritrova sempre alla fine della baia a destra, si fan su i cavi e si torna a piedi. C'è tanta gente ma praticamente solo praticanti quindi tutti in grado di alzarti e abbassarti il kite. Troverai molta solidarietà (al contrario dei mulini dove di precedenza te ne danno poca e di sbruffoni ce ne sono troppi) il che non guasta quando come me hai già la tensione delle prime uscite in acqua. L'acqua rimane sempre a portata di piedi, non perchè non si alza il livello del mare ma perchè ci sono molti massi arrotondati in mezzo alla laguna, uno su cui appoggiare i piedi senza farsi male si trova sempre.

Il terzo spot non so se ha un nome e non so come indicarlo perchè mi ci hanno portato però è a circa 10 km a nord dei Mulini. Sabbia finissima (fastidiosa col vento perchè a chi non sta in acqua irrita gli occhi), acqua piattissima e sabbia sotto ai piedi fino a 30/40 metri dalla riva. Qui il primo bordo è a destra e come per la laguna trovi vento solo se ai Mulini è veramente forte, anche oltre i 25 nodi. Unico rischio, se vai oltre un certo punto, la spiaggia finisce lasciando spazio ad una laguna interna non piccolissima e ti ritrovi lontanissimo dal punto d'ingresso, il vento però ti soffia sempre verso terra quindi al massimo ritorni sulla statale e torni a piedi (saranno un paio di km), una gran rottura ma per lo meno non è pericoloso.

Consiglio almeno 2 ali per coprire tutti i range di vento di Lefkada, decidete voi a seconda del vostro livello e fisicità. Io peso 80kg e sono un principiante. Con una 12 ed un 9 sono uscito ogni giorno. La temperatura è costantemente sopra ai 30° quindi la muta non è indispensabile, lycra e salvagente sono sufficienti anche per chi come me inizia, magari con un pantaloncino in neoprene. Al Mylois Beach c'è un centro noleggio, vendita e riparazione, non che la scuola per chi vuole iniziare. Un pò cari ma si sa, le maschere si vendono a Carnevale {#emotions_dlg.culo}

Per chi ama fare anche del sano e pigro turismo consiglio un giro completo dell'isola. Potete noleggiare il solito scooter 125 (con il cinquantino certe salite sono un pò ostiche, specialmente se con passeggero :D ) è possibile fare un giro panoramico di tutta l'isola trovando spiagge nascoste e paesaggi incantevoli. Kathisma Beach e Porto-Katsiki sono imperdibili ma nei negozietti vendono la classica cartina turistica con le calette e le strade per raggiongerle. Le più piccole e nascoste saranno "abitate" da vari punkabbesta e Hyppi nudisti ma sempre tutto nella serenità e legalità quindi non perdetevi neanche una spiaggetta tanto al mattino il vento non c'è e la spiaggia più lontana è a 50km. A Lefkada città c'è molta vita notturna, tanti giovani e tanti ristorantini che vi serviranno porzioni abbondanti a prezzi modesti. Una cena completa e abbondante costa mediamente 15€. Si mangia molto bene e i locali sono molto gentili e disponibili verso i turisti, anche gli italiani {#emotions_dlg.ammicca}

Quindi, tornando alla mia affermazione inziale beh, credo sia tutto chiaro: volevo fare kite e il vento c'è tutti i giorni; la ragazza non voleva rompersi i maroni tutto il giorno in spiaggia e abbiamo girato un pò; è un posto economico; si mangia bene.... non è mancato nulla. In definitiva consiglio Lefkada a tutti gli amanti del kite di ogni livello ma anche del WIndsurf e oserei dire anche a chi vuole semplicemente fare una rilassante o devastante vacanza di mare. Lefkada fa contenti tutti.

COMMENTI

Carca

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI