SURF A BARBADOS: GUIDA AI SURF SPOT

Dove fare surf a Barbados

Barbados è fra tutte le isole dei Caraibi quella che riceve swell più frequenti e consistenti durante tutto l'anno, grazie alla sua posizione ben esposta. Ogni mese dell'anno è buono per un surf i trip a Barbados, sebbene il periodo in cui le swell sono statisticamente più alte sia fra novembre e marzo, mentre in estate è più probabile trovare swell più piccole ma anche glassy.

Quasi si stenta a credere quanti spot ci sono in un'isola così piccola e la cosa più incredibile è che ce ne sono davvero per tutti i gusti: dalle onde ripide e tubanti world class di Bathsheba, alle onde morbide e lunghissime di freight. Tutto in pochi chilometri di distanza. In quasi tre settimane non siamo riusciti a surfare tutti, pur avendo fatto surf ogni giorno, spesso con più di una sessione al giorno e pur avendo avuto a disposizione condizioni davvero varie. In particolare non abbiamo surfato negli spot più a Nord. E' il caso di Duppies e Maycocks. Entrambi abbastanza difficili da raggiungere ed individuare, oltre che lontani dalla nostra base, motivo per cui ci siamo sempre fermati in spot più vicini a noi. Uno dei problemi principali di andare in questi spot era la scarsissima affidabilità delle previsioni meteo in quei giorni e farsi un'oretta di macchina senza la certezza di trovare onda era il motivo principale che ci facceva optare per restare nei paraggi, dove potevamo verificare con più facilità le condizioni.
L'altro grosso problema era che si tratta di spot un po' isolati e senza una spiaggia comoda dove fermarsi, per cui capite bene che con un bimbo piccolo finivamo sempre per preferire altri tipi di spot.

Ecco quindi la mappa dei surf spot che abbiamo surfato a Barbados, con qualche consiglio per organizzarvi durante la prossima vacanza in questa piccola isola - parco giochi!

1. South Point- Lighthouse

 

Nella punta sud dell'isola, fra Silver Sand e Oistinsis, abbastanza riparata dal vendo c'è questa onda sinistra e bella lunga che rompe su fondale misto di sabbia e reef e lavora quasi sempre nei mesi invernali. Leggendo in giro è spesso descritta come tubante e bella alta, ma durante la nostra vacanza l'abbiamo sempre trovata con un'altezza fra la vita e la testa e non troppo ripida.
Non c'è spiaggia per cui per entrare ed uscire dall'acqua è necessario prestare attenzione ai ricci ed ai coralli. Si può entrare dalle scalette che scendono direttamente in acqua dalla piattaforma in cemento, quando il mare è piccolo, oppure dalle rocce, cercando di individuare bene il punto in cui c'è una piccola spiaggetta. Durante la nostra vacanza questa onda ha quasi sempre lavorato, alternando condizioni da longboard a giornate da tavoletta.

Pericoli: nessun pericolo di rilievo, ma attenzione all'ingresso e uscita dall'acqua. Può essere affollata.

Livello: da intermedio a esperto. Nelle giornate più piccole può essere anche uno spot per principianti, purchè oltre il livello schiume!

Quando: South Point è una delle onde più consistenti di tutta la costa sud, e non solo. In genere è la prima che i local controllano per vedere se lavora o no. L'aliseo che soffia da nord-est per buona parte dei mesi invernali qui è offshore e la punta offre un certo riparo anche nelle giornate più ventose. In particolare quando la costa est è una lavatrice qui c'è speranza. 
Lavora meglio con swell da EST e vento da Nord Est.
Marea media o alta.  

2. Freights

 

Sempre sulla costa sud dell'isola, spostandosi da Silver Sand verso Oistinsis, dopo South Point si trova Freights. Lo spot si vede molto bene dalla strada, motivo per cui può essere un po' affollato. Le lunghissime e morbide sinistre di freight sono il sogno di longboarder e principianti. Piccole onde cristalline che generalmente hanno un'altezza fra il ginocchio e le spalle, sebbene ogni tanto possono regalare qualche swell all'altezza della testa. Il fondale è di sabbia misto roccia e si tratta di uno spot assolutamente safe: niente ricci, niente reef tagliente e tantissimo spazio per tutti... qui la vostra unica preoccupazione sarà di spalmarvi di crema solare prima di entrare in acqua. In più qui è normale surfare con le tartarughe e potete passare il tempo ad osservarle nuotare nell'acqua cristallina fra un set e l'altro.

Pericoli: nessuno.

Livello: dal principiante alle prese con le prime schiume ai surfisti esperti in cerca di un'uscita rilassante. 

Quando: In genere se lavora South Point lavora anche Freight. Riparato dal vento che soffia da nord est.
Lavora meglio con swell da Est - Sud-Est e vento da Est Nord Est.
Funziona con tutte le maree.  

3. Brandons

Procedendo verso nord sulla costa ovest, subito prima di Bridgetown, si incontra Brandons, uno degli spot che ci è rimasto nel cuore e dove abbiamo fatto tappa fissa gli ultimi giorni. Una sinistra abbastanza lunga che può essere anche ben sopra la testa. Attenzione perchè le mappe di google indicano Brandons più a nord, in una spiaggia vicino al porto di Bridgetown. Per raggiungere lo spot seguite invece le indicazioni per il Coconut Beach Hotel. Si parcheggia all'ombra delle palme a pochi passi dalla spiaggia bianchissima. Il fondale è di reef misto scoglio, ma non molto tagliente. Ci sono però i ricci, per cui è consigliabile entrare ed uscire dalla lingua di sabbia in fondo alla spiaggia. Nei giorni di festa e il pomeriggio il picco può essere affollato.

Pericoli: Attenzione ai ricci all'ingresso e uscita dall'acqua. Okkio con la bassa marea perchè c'è poca acqua sul picco. Può essere affollata.

Livello: da intermedio a esperto. Nelle giornate più piccole può essere anche uno spot per principianti, purchè oltre il livello schiume!

Quando: Se è troppo ventoso qui può essere troppo chopposo... 
Lavora meglio con swell da Sud Surd-Est.
Marea media o alta.  

4. Batts Rock

Continuando a salire verso nord di incontra lo spot di Batts Rock. Questo spot è ben esposto alle mareggiate da Nord ed è uno di quelli che lavora di più con swell da questa direzione. Un picco con una destra e sinistra su roccia e reef in una cornice davvero da cartolina. In genere l'onda non è molto lunga ma è divertente. In ogni caso merita una visita ed un bagno.

Pericoli: nessun pericolo di rilievo, ma attenzione al fondale con la bassa marea. Può essere molto affollata, anche perchè il picco è uno soltanto.

Livello: da intermedio a esperto. Nelle giornate più piccole può essere anche uno spot per principianti, purchè oltre il livello schiume!

Quando: Se lo swell gira da nord Batt Rock è il primo spot che comincia a lavorare e l'ultimo che smette. 
Lavora con swell da Ovest a Nord.
Marea media o alta.  

5. Bathsheba - Soup Bowl 

Soup Bowl è l'onda World class della costa est di Barbados che non ha bisogno di molte presentazioni: classificata da Kelly Slater al terzo posto fra le migliori onde del pianeta, è sede di numerose competizioni e frequentata da surfisti di altissimo livello. Nelle giornate in cui lo swell entra come si deve questa destra tubante può essere alta anche 15 piedi. Inutile dire che non è uno spot per principianti!
Durante la nostra vacanza ha regalato qualche giornata più tranquilla ma anche alcune giornate davvero impressionanti durante le quali c'era sempre un bel gruppetto di ragazzini che davano spettacolo come in un contest. 

Pericoli: ricci, scogli, reef, correnti molto forti.

Livello: da avanzato a esperto. Attenzione: è un'onda che può essere davvero potente.

Quando: Swell da nord e vento da sud o sud ovest. Con vento da nord est è una lavatrice. 
Marea: media  

Se vi trovate a Barbados, prima di mettervi in strada controllate la webcam di soupbowl qui.

6. Duppies

Nella costa Nord Ovest di Barbados c'è quest'altra onda impegnativa e di qualità: Duppies. Non tanto facile da trovare nè da raggiungere. La strada ad un certo punto diventa sterrata e bisogna proseguire a piedi con una camminata di circa 10 minuti. Spiaggetta minuscola che praticamente scompare con l'alta marea. Il picco è piuttosto lontano da riva e uscendo è importante fare attenzione alle correnti che qui sono sempre molto forti e ti sparano fuori.
Il picco si trova in prossimità degli scarichi di un allevamento di polli e si dice che per questo sia molto frequentato da squali che accorrono richiamati dal sangue... i locals comunque assicurano che non è così.

Pericoli: scogli, reef, correnti molto forti e (forse) squali.

Livello: da avanzato a esperto. Attenzione: è un'onda che può essere davvero potente.

Quando: Swell da nord e vento da sud o sud ovest. Con vento da nord est è una lavatrice. 
Marea: media  

 

 

 

 

 

 

 


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

TAGS

Argomenti simili

Barbados, viaggio nella mecca del surf e kitesurf

Il nostro surf e kitesurf trip a gennaio 2019

Barbados è un'isola dei Caraibi che non ha certo bisogno di presentazioni, soprattutto fra gli appassionati di surf e kitesurf. Da sempre destinazione privilegiata di surftrip e kitetrip, grazie alle sue condizioni ideali, dovute anche alla sua posizione che ne fa una delle isole Caraibiche più esposte ai venti ed alle perturbazioni

|

NEWSLETTER

AMAZON PRODUCT

MERCATINO

CONTATTACI