FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

Tecnica

Vale | |

SURF: COME INIZIARE IN 5 STEP

guida surf per principianti

Surf: come iniziare in 5 step

Se sei capitato su questo post molto probabilmente sei un surfista principiante alla ricerca di consigli e di qualche suggerimento per imparare a fare surf in fretta e calvacare le onde in men che non si dica. Purtroppo devo disilluderti.
Si lo so che abbiamo tutti visto Keanu Reeves imparare a surfare come un pro in Point Break in 5 minuti di lezione in spiaggia, e so anche che in rete non si contano i video con titoli tipo "imparare a surfare come un pro in 5 minuti", ma la realtà purtroppo è un po' diversa, soprattutto se non avete più 10 anni.

Non ci sono scorciatoie. Il surf è uno sport faticoso, soprattutto all'inizio. Richiede tempo, costanza, allenamento, ma tutto il tuo impegno sarà ripagato dalla prima onda che riuscirai a prendere e difficilmente, dopo aver provato quella sensazione, potrai più farne a meno.

Ecco quindi i 5 step fondamentali per imparare a fare surf, con qualche consiglio utile e concreto per ogni fase dell'apprendimento. L'unico step che eventualmente può essere saltato è il primo, il corso di surf, ma se proprio sei allergico ai corsi affidati almeno a qualche amico esperto, o rischi di abbandonare il surf prima ancora di esser riuscito ad arrivare sulla lineup!

N.1 IL CORSO DI SURF

Cominciare con un buon corso di surf è il primo passo, ma è anche l'unico che non è indispensabile. Tuttavia io lo consiglio vivamente perchè un buon istruttore è in grado di insegnare i rudimenti e fornire le basi per progredire nel surfing più in fretta. Attenzione però a quale corso di surf scegli. Molto spesso, soprattutto all'estero, si vedono istruttori di surf con decine e decine di allievi abbandonati a sè stessi in balia delle correnti e delle schiume, mandati in acqua in condizioni improbabili. Personalmente credo che queste scuole siano più orientate a fare soldi che surfisti... cerca di osservare il tuo futuro istruttore di surf al lavoro, prima di iniziare il corso e preferisci corsi di surf non troppo affollati. (Nella foto il nostro amico e istruttore Gianni di Surf Coaching Service Lanzarote)

N.2 LA TAVOLA DA SURF GIUSTA PER INIZIARE

Procurati la tavola da surf giusta per iniziare: una bella Mini Malibù lunga circa 8 piedi è l'ideale per imparare a fare surf. Per approfondire l'argomento su quale sia la tavola da surf giusta per un principiante consiglio di leggere questa guida sulla scelta della tavola da surf per iniziare oppure questa sulle tavole da surf per principianti in vendita anche su amazon

N.3 IL TAKE OFF

Il Take off, l'alzarsi sulla tavola, è il movimento chiave del surf. Dalla sua corretta esecuzione dipende la possibilità di surfare l'onda. Se il take off è ben eseguito, col giusto tempismo, sarai in piedi con tutta la parete dell'onda che srotola davanti a sè. Con la tua nuova Minimalibu potrai finalmente andare in spiaggia e allenarti nel take off sulle schiume a pochi metri dalla spiaggia. Più ne farai meglio sarà. L'obiettivo è farlo diventare un automatismo, un movimento istintivo da fare senza riflettere e nel modo più naturale e veloce possibile. Quando il take off sarà ben acquisito potrai iniziare a pensare di spostarti sulla lineup e... iniziare a fare surf! 

N.4 REMARE E RAGGIUNGERE LA LINE UP

Allenati nella remata. Acquisire una giusta tecnica di remata sulla tavola da surf richiede un certo allenamento. All'inizio non è semplice capire quale posizione assumere sulla tavola da surf. Per capire se sei ben posizionato sulla tua surfboard puoi osservare la punta ricordando che deve stare vicino all'acqua ma non sotto. Prova a spostarti un po' più avanti e un po' più indietro e osserva come pochi centimetri fanno la differenza.  Più tempo trascorrerrai in acqua remando più la tecnica si affinerà e le bracciate diventeranno efficaci, cosa fondamentale quando si tratterà di prendere le onde non ancora rotte. Allenati ad individuare i canali di uscita, a sfruttare le correnti ed esercitati a raggiungere ed individuare la lineup.
Questo include anche imparare le tecniche per superare le onde. Con la vostra Mini Malibu non puoi sperare di riuscire a fare il duck dive (passare sotto l'onda con la tavola), però puoi provare il turtle (si tratta di girare la tavola e usarla come scudo per proteggervi dall'onda, mentre il vostro corpo funge da ancora per non farvi spostare troppo) o puoi lasciar passare la schiuma fra voi e la tavola.
Le prime volte che raggiungi la line up non buttarti subito a prendere le onde ma avvicinati gradualmente al picco, osserva come si muovono gli altri surfisti (cercando di non intralciarli), allenati a remare e mantenere la posizione. Un esercizio molto utile da fare è quello di individuare due punti di riferimento in spiaggia e mantenere la posizione rispetto a quelli. Altro esercizio fondamentale è quello di sedersi sulla tua surfboard restando in equilibrio e girare la tavola da surf velocemente mentre siete seduti su di essa. 

N.5 PRENDETE LE ONDE NON ROTTE

A questo punto sei finalmente pronto per iniziare a fare surf. Raggiungi il picco e comincia a prendere le onde vere e non più le schiume, le così dette green wave. Inutile dire che devi scegliere condizioni alla tua portata. Onde troppo ripide, troppo veloci, troppo grandi non fanno per te. Per stare sul picco è fondamentale conoscere le regole riguardo alle precedenze ed essere in grado di non intralciare gli altri surfisti. Non scoraggirti se non riesci a prendere le onde come invece riuscivi a fare con le schiume. Occorre un po' di pratica per acquisire la giusta sensibilità nello scegliere l'onda giusta da remare ed il momento giusto per mettersi in piedi.
Il prossimo passo a questo punto è quello di dare una direzione alla tavola, già mentre ti alzi in piedi. L'obiettivo è tagliare l'onda, non scenderla a diritto, e cominciare a prendere confidenza con la parete dell'onda andando su e giù. Questo è il presupposto per lo step seguente che riguarda top turn e bottom turn... ma per ora fermiamoci qui!.

QUALCHE CONSIGLIO IN PIù

Il consiglio migliore per imparare a fare surf più velocemente, anche se può sembrare banale, è di allenarsi il più possibile. Se non hai modo di allenarti in acqua ogni giorni per 365 giorni l'anno, fallo a casa. Credi sia impossibile allenarsi a fare surf fuori dall'acqua? Sbagliato. A casa puoi prova il take off ogni giorno. L'allenamento a secco non può certo sostituire l'allenamento in acqua, ma aiuta. Yoga, Pilates, Skate, Tavolette propriocettive... sono tutti ottimi alleati di qualsiasi surfista dal principiante al pro rider.

Insieme a questo, un altro consiglio fondamentale nel surf per non fare passi falsi: non avere fretta e non bruciare le tappe. Trascorri tempo sulle schiume, tempo a remare, tempo sul picco. Anche stare in mare a guardare come si muovono gli altri surfisti è importante, così come è fondamentale dedicare del tempo ad osservare il mare prima di entrare in acqua.
Non avere fretta di cambiare la tua tavola da surf. Solo quando sarai in grado di tagliare l'onda e sfruttare la parete facendo le curve, allora potrai cominciare a pensare di cambiare la tua Mini Malibu per qualcosa di un po' più corto e maneggevole, magari un fish... ma lascia stare i retro fish!

Ultimo consiglio: Tieni le gambe chiuse! Tutti i surfisti principianti all'inizio tendono a tenere le gambe aperte mentre remano. Oltre ad essere davvero brutto da vedere è un errore particolarmente grave perchè con le gambe aperte non puoi avere un buon equilibrio. Purtroppo molto spesso all'inizio il principiante nemmeno si rende conto di aprire le gambe... pensa a puntare le ginocchia sulla tavola mentre remi ed eventualmente a incrociare i piedi per non allargare le gambe involontariamente.

COMMENTI

Autore: Vale

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI