SURFSKATE: YOW VS CARVER VS TRITON VS SLIDE

Il nostro test con consigli e guida alla scelta dello skate giusto

Comprare un Surfskate, si... ma quale? I modelli fra cui scegliere sono tanti e sono tutti sempre più validi. Il punto non è quale surfskate è migliore, ma quale surfskate è più indicato per ognuno, perchè ogni surfskate ha delle caratteristiche differenti e conoscerle è il primo passo per scegliere lo skate giusto. Ormai è da un po' di tempo che giriamo con i nostri surfskate Yow, Carver, Triton e Slide ed è quindi arrivato il momento di fare un contronto fra questi sistemi, sperando di aiutare così chi si accinge a comprare il proprio surfskate.

Surfskate YOW Pipe 32

Truck S5
Ruote:
66 x 51mm 78A Blu, cuscinetti Abec 7 Black Bearings

Il Pipe è un surfskate della serie Power Surfing di Yow. Bellissimo da vedere con la sua grafica che non passa inosservata.
La lunghezza della tavola è 32 pollici, abbastanza lunga quindi e adatta a chi preferisce tenere un passo più rilassato. 
Di tutti i sistemi che abbiamo usato l'S5 di Yow è il più mobile. Basta spingere leggermente con punte e talloni per inclinare la tavola. 
Per chi non ha mai provato un surfskate la sensazione all'inizio è di instabilità perchè la tavola sotto i piedi si inclina alla minima pressione, ma basta poco per prenderci la mano.
YOW monta un truck basculante dove il rebounding è garantito da una molla. In pratica più spingi, più reagisce. Ed è esattamente così.
Il surfskate di Yow parte anche da fermo. Puoi iniziare a pompare per generare velocità. Più spingi più accelera.
Ottimo per il cruising, le lunghe passeggiate, le piste ciclabili i lungo mare. 
Sempre parlando di velocità però attenzione se aumenta troppo. In discesa ad esempio un sistema così mobile è difficile da controllare... ovviamente se siete alle prime armi perchè i più esperti invece avranno di che divertirsi.

Il truck di YOW è il più pesante fra quelli che abbiamo provato. Questo tuttavia non è assolutamente un problema finchè si resta con le ruote per terra. Il peso diventa importante solo quando si vanno a fare manovre aeree. In caso di manovre inoltre atterrare su un sistema così mobile non è uno scherzo. Se quindi il park è la vostra seconda casa Yow non fa per voi.

 

Surfskate Carver Resin 31 con truck C7 e CX

Truck CX e C7
Ruote: Roundhouse concave da 69 mm 78A

Volevamo provare le differenze fra Truck CX e C7 senza lasciarci influenzare da nessun altra variabile come lunghezza della tavola o ruote. Quindi abbiamo usato per il confronto lo stesso skate, assemblato con gli stessi componenti. Cambiando solo il truck. Ecco qui le nostre considerazioni.

Truck Carver C7

Il Truck C7 è considerato il truck surfskate per eccellenza, il top del top quando si tratta di riportare le sensazioni surf su strada.
Come concetto è abbastanza simile al truck del YOW: un sistema basculante con rebounding garantito dalla molla. Ci sono però alcune differenze nel sistema, differenze che poi si traducono in un comportamento un po' diverso dello skate.

Una volta sopra lo skate la sensazione ricorda abbastanza quella di YOW, ma con meno mobilità. Il Carver C7 è un po' più leggero e più rigido rispetto allo Yow ed anche un po' meno agile e meno fluido, ma più stabile. Anche il rebound ci è sembrato inferiore. 
La pompata richiede quindi un po' più di forza ed anche carvate, top e bottom necessitano di un po' più pressione per ottenere lo stesso risultato. Non che questo sia un difetto, anzi a seconda dei gusti o dello stile potrebbe risultare un pregio. Questo per precisare che qui parliamo comunque di prodotti top, estremamente validi!

Differenze a parte questo truck è ideale per uno stile fluido, rilassato, per chi fa surf con un longboard o per chi vuole usare lo skate anche per fare un po' di cruising.

Truck Carver CX

Il Truck CX è probabilmente il sistema più polivalente. Come truck il meccanismo è del tutto diverso dai due precedenti: niente molla. 

Una volta sopra lo skate la sensazione è molto diversa sia da Yow che dal C7. La tavola sotto i piedi si percepisce più stabile. Serve una discreta pressione per inclinarla. Il pumping quindi è un po' più faticoso perchè richiede una spinta maggiore, tuttavia si riesce ad accelerare anche di più.
Abbiamo fatto un po' di prove su un percorso pianeggiante: il carver Cx è risultato il sistema più veloce fra questi, ma anche di gran lunga il più stancante.

Se parliamo di carvate, top turn, bottom turn e surf su strada il sistema CX è da molti considerato il più lontano dal surf. Non siamo d'accordo. Anzi abbiamo trovato che richieda un movimento più preciso e molto vicino a quello che si fa su una tavola da surf, in particolare per quanto riguarda il pumping.

Il pumping nel surf si fa per accelerare, soprattutto sulle sezioni più mosce dell'onda. Per accelerare su una tavola da surf non basta spingere alternativamente su punta e taloni. Serve un movimento coordinato di compressione e spinta per generare accelerazione. Lo stesso movimento che serve per far muovere il nostro surfskate con truck CX. 
E lo Yow allora non si muove così? Si certo che si muove così, come anche il C7. Solo che con questi sistemi si riesce ad avanzare ed accelerare anche se il movimento non è tecnicamente perfetto... per cui, soprattutto i principianti, avanzano con quel movimento che ricorda più l'hula hoop che il surf! E siccome comunque lo skate viaggia, non è semplice rendersi conto dell'errore e correggere la tecnica. 

 

 

Surfskate Triton Blue Horizon 31 e Xenon 29

Truck CX
Ruote Roundhouse Mag 70mm 78A

Triton è, come sappiamo, una linea di surfskate sempre prodotta da Carver ma un po' più a basso costo per far fronte alla concorrenza agguerrita. I Triton sono prodotti in Cina e non in USA come i Carver e montano un truck che è quasi identico al CX. Dico quasi perchè in realtà se li confrontiamo ci sono differenze, seppur minime. In particolare mettendo a fianco i due sistemi vediamo che il CX di Triton ha un interasse (distanza fra le ruote) leggermente più stretto. Parliamo di 2 cm scarsi. Le ruote nel nostro caso erano le Mag 70 che si trovano anche su molti Carver. Il grip dovrebbe avere densità minore... ma niente che salti all'occhio. Veniamo alla prova.

Abbiamo provato per primo il Blue Horizon che quindi era un 31 esattamente come il nostro Carver Resin. 

Appena saliti sul Triton lo abbiamo trovato un po' più vivace del CX. Per quanto riguarda la spinta che riesce a dare con il pumping l'abbiamo trovata davvero molto simile a quella del CX in tutto e per tutto. Onestamente è una sensazione che ci è piaciuta molto. Diremmo un giusto compromesso per chi vuole un sistema di tipo CX per avere uno skate sufficientemente stabile e polivalente, ma vuole risparmiare qualcosina. 

Abbiamo poi provato lo Xenon 29. La tavola più corta rende lo skate ancora più vivace e radicale, davvero super divertente e reattivo. Lo Xenon è una tavoletta con un'impostazione molto street. Più vicina ad uno skate che ad un surfskate, soprattutto per via delle ruote più piccole e dure. Questo è uno skate veloce fatto per bimbetti radical che vogliono usarlo nel park o sottocasa per fare manovre. Il pumping all'inizio può risultare un po' più tecnico con questa tavoletta, e non è facile farla girare stretta, ma di sicuro è lo skate adatto per chi vuole fare anche un po' di freestyle o viene da  uno skate. 

Le ruote Mag ci sono piaciute molto di più di quelle concave che hanno fin troppo grip.

 

Inserisci il prodotto qui dentro

 

Surfskate Slide Swallow 33 noserider

Truck Slide III° generazione
Ruote: 70mm, 78A
, cuscinetti 

Lo Swallow è il più lungo fra questi surfskate.
Il deck ha un leggero concavo e un nose molto ampio che offre un bell'appoggio.
La lunghezza di 33 pollici è dedicata a chi vuole portare lo stile longboard nel surfskate. Rispetto alle altre permette un passo più rilassato e naturalmente è perfetta anche per chi è più alto, ma non solo. 
Lo Slide ha un Truck estremamente fluido e progressivo. La sensazione è poco più rigida di uno Yow. C'è da dire però che SLIDE permette di regolare la rigidità della molla, per cui è personalizzabile. 
Come per altri truck il rebounding è garantito da una molla che ha davvero un'ottima risposta. Immediata e senza stalli.

Per coprire lunghe distanze questo è forse il sistema che stanca meno, perchè anche con una pressione minima si riesce ad avanzare e spingendo di più si accelerà raggiungendo anche velocità considerevoli. 
Sempre parlando di velocità però attenzione se aumenta troppo. In discesa ad esempio un sistema così mobile è difficile da controllare.

Se parliamo di carvate, top turn, bottom turn e surf su strada il sistema di Slide è forse il più fluido e più facile. Basta poco per prenderci confidenza, tanto che nonostante la lunghezza è stato molto apprezzato anche dai bambini.

 

Conclusioni

Quale surfskate scegliere?

Non è facile consigliare un surfskate rispetto ad un altro. Tutto dipende da chi lo userà e come. Ogniuno ha i suoi pro e contro e la scelta è secondo noi molto personale.
Slide, Yow e il Carver C7 secondo noi sono più adatti per chi cerca un truck capace per replicare lo stile surf longboard su strada, magari un po' retro, o per farsi lunghe passeggiate in pianura perchè è meno stancante. Carvate ampie, stile rilassato: secondo noi è in queste condizioni che Slide e Yow danno il meglio, però vi assicuriamo che non disdegnano manovre più strette e radicali.
Per un principiante meglio una tavola un po' più lunga che dia più stabilità. Una tavola lunga è più indicata anche a chi viene da un longboard (sia sul surf che su skate) e a chi è molto alto. 
Il Carver Cx secondo noi è il più indicato per chi ama essere radicale, per chi fa surf con la tavoletta e vuole allenarsi a spingere veramente a fondo, oltre che per chi vuole anche usare il surfskate nel park.
A chi vuole spendere un po' meno noi consigliamo senza dubbio Slide! Anche Triton è un buon compromesso a livello di qualità prezzo e fra un Blue Horizon ed un Resin le differenze non sono poi così evidenti. Cercate qualcosa di più radicale? Beh allora il Triton Xenon!

 


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

GUARDA ANCHE

Carver Skateboard quale scegliere

La guida completa a tutti i surfskate carver

Carver skateboard presenta ogni anno molti modelli di surfskate. Questa guida ti aiuterà ad individuare il modello più adatto al tuo stile, alle tue caratteristiche ed al tuo budget per scegliere il surf skate migliore per te. Se hai ancora dubbi o se il modello che ti interessa non è fra questi, contattaci e se sei in zona prenota la prova del tuo surfskate

|

Skate Carver Yago Dora Skinny Goat

Come va il nuovo surfskate di Yago Dora

Skate: Carver Yago Skinny Goat 2019 Misura: 30.75 Truck: CX Ruote: 70mm 78a Roundhouse Skate carver Yago Dora Skinny Goat Lo Yago Dora Skinny Goat è il nuovo modello di Carver sviluppato in collaborazione con il pro surfer brasiliano Yago Dora. In realtà Carver aveva già realizzato un modello insieme a Yago qualche tempo fa, lo Yago Dora 2018 appunto

|

skate per allenarsi al surf

I nostri modelli preferiti di surfskate e carving

Lo skateboarding è stato inventato per permettere ai surfisti di praticare il proprio sport anche in assenza di onde, per cui il binomio surf-skate non è certo una novità. Molte scuole di surf prevedono regolarmente lezioni di skate come complemento ai corsi intermedi ed avanzati di surf

|

AMAZON PRODUCT