FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

DESTINAZIONE LANZAROTE

Vale | |

UNA VACANZA MULTISPORT A LANZAROTE

Surf, kitesurf, enduro e perfino arrampicata a Lanzarote

Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote
Una vacanza multisport a Lanzarote

Ormai lo avrete capito, non riusciamo a restare a lungo lontani dalle Canarie ed in particolare da Lanzarote. Avendo deciso di andare in Portogallo in estate, non potevamo fare a meno di una vacanza primaverile a Lanzarote!

Per il volo abbiamo scelto come sempre Ryanair da Bologna. Abbiamo trovato dei biglietti ad un buon prezzo ed approfittato del fatto che Lorenzo ancora non paga il volo, non avendo ancora compiuto i 2 anni.

Con noi abbiamo portato solo l'attrezzatura minima indispensabile: una vela 8mq, un surfino da kite ed una tavola da surf, oltre ovviamente a mute ed un trapezio. Il resto lo avremmo noleggiato da Alessandro di Lanzarote Kite all'occorrenza.

Scesi dall'areo ci dirigiamo al banco di Autoreisen per prendere la nostra auto a noleggio e poi subito verso Famara, con una breve sosta al Mercadona per un rifornimento di beni di prima necessità che non avevamo messo in valigia per ottimizzare spazi e pesi.

Ho perso il conto di quante volte sono stata qui. Lorenzo in un anno e mezzo c'è già stato due volte, anzi tre se contiamo quando era ancora in pancia. Eppure ogni volta che arrivo, quando la macchina supera l'ultimo dosso della strada e davanti si apre la vista della spiaggia di famara con il Risco che la sovrasta, resto un attimo senza fiato, e non solo perché lo trattengo in attesa di sapere se c'è condizione. La vista della spiaggia di Famara è un panorama capace di sorprendermi ogni volta pur essendomi ormai così familiare.

Per il soggiorno questa volta avevamo scelto un bungalow in prima linea sulla spiaggia. Purtroppo i bungalow stanno diventando sempre più cari.. i primi anni affittavamo con circa 40€ a notte, ora la maggior parte costa sui 100€ a notte. Questo che abbiamo trovato ha ancora buoni prezzi, soprattutto per soggiorni più lunghi, perchè in effetti avrebbe bisogno di una ristrutturata. La cucina in particolare è vecchiotta. Di vantaggio c'è che è pulito, grandissimo, con ben due bagni e direttamente sulla spiaggia. La sera grigliate, il giorno a piedi in spiaggia... per me si può tranquillamente dimenticare la mobilia datata!

Questo è il link del bungalow in cui abbiamo alloggiato su Homeaway.

Nei giorni seguenti ci immergiamo nella nostra solita routine dell'isola alternandoci fra sessioni di kitesurf e surf. E' in uno di questi giorni che abbiamo conosciuto Elena, Ivan e la piccola Sole. Elena e Ivan erano lì per qualche mese per valutare se trasferirsi a vivere a Lanzarote dalla Thuile. Facendo due chiacchiere abbiamo scoperto che erano, anche, due provetti arrampicatori e che avevano con sè l'attrezzatura da arrampicata... non abbiamo resistito e il giorno dopo li abbiamo seguiti per una strada accidentata in un posto incredibile con una parete montata a picco su una laguna che si riempie con la marea. La discesa era tutt'altro che agevole, soprattutto con due bimbi piccoli, ma il posto meritava senz'altro la fatica!

Elena ed Ivan ci hanno anche accompagnato in una esplorazione insolita dei vulcani con le E-bike, per spiegarci il loro progetto di portarle sull'isola per offrire ai turisti un modo diverso e molto divertente di esplorarla. 

Durante i nostri dieci giorni di vacanza il vento per fare kite non è mancato, ma ci sono state anche diverse bellissime giornate senza neppure una brezza, con bellissime onde lunghe e lisce. Un giorno in particolare mi è rimasto nel cuore, perché giornate così alla spiaggia di famara non ne ho viste molte: mare glassy, onda piccola, da longboard, pulita, facile e divertente, sole e caldo.. tanto caldo da uscire con la lycra. Perfetto. Semplicemente perfetto.

Uno degli ultimi giorni abbiamo deciso per un day trip all'isola della Graciosa. La Graciosa è quella piccola isoletta che si vede davanti alla spiaggia di Famara. Altre volte eravamo andati a fare kite alla spiaggia sotto al Risco che si raggiunge con un water taxi direttamente da Famara. Da lì con un bordo si arriva a toccare l'isola della Graciosa, e poi volendo si può tornare a Famara con un bel downwind come abbiamo fatto noi più volte... però non eravamo mai sbarcati. 
Questa volta invece abbiamo preso il traghetto a Orzola e siamo andati alla Graciosa per una giornata di Surf. Sull'isola c'era ad aspettarci Luis che non vedevamo da due anni perché ormai lui vive per la maggior parte del tempo alla Graciosa, dove si occupa di portare in giro per l'isola surfisti e turisti, dato che qui non sono permesse auto se non quelle di alcuni residenti. Insieme a noi c'erano Alessandro, Elena, Ivan e Sole. Alessandro in realtà sperava di trovare condizioni per uscire al Corral ma lì non c'era niente. Dopo un sopralluogo agli altri spot dell'isola, Luis ci ha portato in una piccola spiaggetta che sembrava uscita da una cartolina: sabbia bianchissima con un point break su reef molto divertente e lì abbiamo fatto surf tutto il giorno. Credo che non finiremo mai di ringraziare Luis per questa giornata, di cui potete leggere anche qui

I 10 giorni di vacanza, come sempre, sono passati troppo in fretta. E' incredibile come ogni volta che veniamo a Lanzarote riusciamo a fare esperienze nuove, a scoprire qualcosa di diverso, nuovi spot, nuove attività, nuovi amici. Sarà per questo che non possiamo fare a meno di tornarci ogni volta.

 

E Lorenzo?

Lorenzo ha già un anno e mezzo circa, cammina, mangia già quasi di tutto, dorme in spiaggia nella sua tendina da spiaggia (quella di cui avevo già parlato qui). Molti mi chiedono come facciamo a fare kitesurf e surf con lui, addirittura ogni volta che partiamo ci chiedono se portiamo anche Lorenzo e la seconda domanda è se portiamo anche le tavole... beh, ovviamente! 
In realtà non abbiamo mai incontrato particolari difficoltà: in spiaggia portiamo il necessario per farlo stare al riparo dal vento (la tendina da spiaggia), oltre alle sue cose. In mare Sergio ed io andiamo uno per volta. In genere un'ora a testa, e rientriamo a turno. Se prevedo di restare in spiaggia anche per pranzo porto un termos con la pappa per Lorenzo.

La spiaggia di Famara è veramente enorme, qui Lorenzo ha fatto i suoi primi passi la scorsa estate, e adesso che cammina e corre liberamente ha tutto lo spazio che vuole. In più ci sono le famose piscinette naturali che si formano quando la marea si abbassa. Molte hanno solo pochi centimetri di acqua che al sole si scalda ed è perfetta anche per il bagnetto di un neonato. A Lorenzo tengo quasi sempre una mutina, o una lycra anche per proteggerlo dal sole.

Per mangiare, Lorenzo ormai mangia quasi tutto, per cui non abbiamo problemi anche al ristorante, sebbene spesso mangiamo a casa, cosa che alla fine per me è più comoda.

Certo a Famara non troverete baby club, giostre, gonfiabili o simili, però avrete a disposizione tanto spazio una bellissima spiaggia pulita, un clima ideale perché mai troppo caldo, altri bambini con cui giocare. Solo quando il vento è davvero forte effettivamente è complicato portare i piccoli in spiaggia, anche se è sempre possibile ripararsi dietro i piccoli muretti fatti di sassi. In quei giorni in genere ci organizziamo in modo che uno va in mare e l'altro porta a spasso Lorenzo fuori dalla spiaggia, poi ci diamo il cambio. 

COMMENTI

Autore: Vale

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI