WING SURFING

Cos' è e come funziona

Il Wing Surfing sembra si stia affermando come il tormentone dell'estate 2019. Non c'è brand di kitesurfing o hydrofoil che non stia pubblicando sui social qualche video dei suoi atleti che si divertono con questo nuovo giocattolino, per non parlare del fatto che sono ormai sempre di più i brand che hanno annunciato l'uscita della loro personale Wing. Ma vediamo di capire meglio che cos'è questo wing surfing e soprattutto cosa possiamo farci.

Il Wing (chiamata anche kitewing o Wingfoil) è un'ala a metà strada fra una vela da Windsurf e una vela di deltaplano che a dire il vero non ha molto da spartire con un'ala da kitesurf a parte il fatto di essere gonfiabile. Esistono molte varianti di queste ali e in realtà non è una novità assoluta degli ultimi mesi, anzi ali di questo genere sono già state ampiamente utilizzate sulla neve, sul ghiaccio, su strada con i pattini o con il mountain board fin dalla fine degli anni '80.
E allora qual'è la novità?

Perchè adesso il Wing Surfing sta esplodendo?

Rispetto al passato sono intervenute due novità negli ultimi mesi:

1. Le ali Wing di nuova generazione utilizzano la tecnologia costruttiva dei kite gonfiabili e non più dei windsurf o dei deltaplani (Invenzione rivendicata da slingshot come si può leggere qui). La rigidità della vela è data grazie a dei tubolari che vengono gonfiati come le vele da kitesurf, rendendo queste ali molto più leggere di prima e rendendole più sicure in acqua, visto che galleggiano.

2. Le ali Wing vengono adesso usate con l'hydrofoil. Il grosso limite che impediva fin'ora a questo tipo di ali di affermarsi in acqua era dato dall'attrito della tavola. Un'ala di questo genere non genera la potenza di una vela da kitesurf per cui il suo utilizzo era molto limitato. La diffusione su larga scala dell'hydrofoil ha aperto nuovi scenari e nuove possibilità di applicazione.

Quali sono le caratteristiche del Wing surfing?

Prima di tutto è doveroso precisare che il Wing Surfing non vuole porsi come un'alternativa al kitesurfing, nè al windsurfing ed in realtà non è solo a chi già pratica questi sport che si rivolge. Il Wing Surfing è semplicemente una possibilità in più di stare in acqua anche per chi vuole provare l'ebrezza di volare sull'acqua, come potrebbe fare con il kitesurf, ma senza imbarcarsi nell'apprendimento di uno sport difficile e faticoso.

Il Wing Surfing promette infatti di essere estremamente semplice da imparare, infinitamente più facile del windsurf, ma anche del kitesurf. Stando ai vari brand e a chi lo ha provato l'ala è facilissima da maneggiare. Basta metterla a favore di vento e via! La sua gestione è istintiva e non presenta i pericoli di una vela da kitesurf. Niente pericolo di trascinamento, nè di impigliarsi nei cavi. Possibilità di controllo della potenza davvero 100%. Il suo utilizzo in coppia con una tavola da surf o da sup con foil permette di divertirsi in pochi minuti e senza troppa fatica, purchè ovviamente si abbia l'accortezza di scegliere delle condizioni di vento e mare adeguate (acqua piatta e vento leggero).

In più il Wing si prospetta anche come molto versatile e siamo sicuri che quest'inverno sulla neve ne vedremo delle belle... pensate a come sfruttare il vento in montagna con gli sci, lo snowboard o con qualsiasi cosa in grado di scivolare.

E naturalmente è utilizzabile anche sull'asfalto... roller, skate, mountain board. 

Il fatto di essere compatto e maneggevole ne amplifica notevolmente le possibilità di utilizzo e divertimento.

Di contro le sue performance non possono esser paragonate a quelle del kitesurf o del windsurf.

A questo punto la comunità dei riders di kitesurfing, surfing, stand up paddle e windsurfing si è già divisa sul giudizio nei confronti di questo nuovo giocattolo. Chi lo vede solo come un'operazione commerciale per cercare di ridar vita a vecchi progetti, chi lo etichetta come un ritorno alle origini del kitesurfing e chi invece ne vede le potenzialità e già si è fatto prendere la mano... stiamo a vedere se si imporrà in meno, nel frattempo andiamo in acqua e proviamolo!

Sei già convinto e ne vuoi uno tutto per te? Dai un'occhiata al nostro shop e ordina subito il tuo nuovo wing... i primi sono già in arrivo, ma per consegne più regolari ci sarà da aspettare fino a settembre.

Ecco qui qualche video per farvi un'idea del wing surfing e dei suoi utilizzi

Robby Naish con il nuovo Naish Wing-Surfing

Kai Lanny ci presenta il Wing Surfing nel suo video This is Wing Surfing 

 

Fai da te il tuo Wing

Ti è venuta voglia di provare ma non vuoi spendere soldi per questo giocattolino oppure non riesci a trovarlo?

Beh, puoi sempre provare a farlo tu! Devi solo trovare una vecchia vela da kitesurf rotta (più è rotta meglio è, così la paghi meno!!!) o se ne hai una tu meglio, e darti un po' da fare con una macchina da cucire seguendo questo video tutorial.. buon divertimento!


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

GUARDA ANCHE

Wingsurfing: 5 domande e risposte

Condizioni, range, scelta della tavola e altri dubbi

Il wing surfing è questa nuova disciplina che sta letteralmente esplodendo. Moltissimi brand che già producono vele da kitesurf stanno proponento le loro ali wing e i curiosi che vogliono provare sono sempre di più. Il wingsurfing si presenta come un nuovo sport piuttosto accessibile perchè relativamente semplice da imparare e divertente

|

AMAZON PRODUCT
CONTATTACI - RICHIEDI INFORMAZIONI