MANUTENZIONE DEL SURFSKATE

Come pulire cuscinetti e bushing del tuo skate

La pulizia dei cuscinetti è una cosa che tutti i proprietari di skate tendono a rimandare ma arriva prima o poi il giorno in cui non è più possibile far finta di niente. Io ho deciso di farlo propri in questi giorni del secondo Lockdown.

I miei skate ne avevano bisogno, me lo chiedevono e me lo dimostravano già da un po' di tempo quando gli usavo. Lenti, rumorosi e troppo sporchi... sembrava di andare col freno tirato! Ad un certo punto la pulizia è fondamentale per non rovinare i cuscinetti.

Se la ruota smette di girare o gira male i casi sono due: o il dado è troppo stretto o semplicemente questo è il sintomo che lo sporco sta creando attrito all'interno del cuscinetto. Se il cuscinetto perde il lubrificande all'interno o se è pieno di polvere e sporco rischia di graffiarsi o rompersi e a questo punto poi dovrà essere sostituito. Ecco perchè fare periodicamente una pulizia completa di ruote e cuscinetti.

Non si tratta di operazioni da dover fare spesso. La frequenza dipende da quanto usate il vostro surfskate e soprattutto dove lo usate. Se lo utilizzate quasi esclusivamente in park probabile che il vostro skate resti sempre bello pulito, ma se andate in strada, magari lungo mare dove c'è sabbia, allora è bene controllarlo più spesso. E poi la pulizia è il momento ideale per controllare se tutte le parti sono ben ingrassate e eliminare fastidiosi cigolii...

Ecco quindi una guida passo passo per pulire i cuscinetti del vostro surfskate

1. SMONTARE LE RUOTE

La prima cosa da fare è smontare le ruote. La cosa è molto semplice basta svitare l'unico dado che c'è. Potete usare l'apposita chiavetta multifunzione da skateboard o qualsiasi altra chiave idonea

2. RIMUOVERE I CUSCINETTI

Ogni ruota ha al suo interno due cuscinetti. Inoltre generalmente troverete anche un distanziatore e/o una rondella. Quindi un totale di 8 cuscinetti per ogni skate più gli altri piccoli pezzi da non perdere!

Una volta smontata la ruota dobbiamo togliere i cuscinetti. Per farlo si può usare un normale cacciavite. Mettendo il cacciavite di traverso all'interno della ruota (la punta del cacciavite non deve passare il secondo cuscinetto ma rimanere all'interno dei due cuscinetti) fate una piccola pressione laterale per far fuori uscire il cuscinetto. 
Stessa cosa per togliere l'altro cuscinetto.

Fate lo stesso lavoro per le altre tre ruote.


Skate > Accessori e Protezioni

NorthCore Multi Tool skate T BONE red
€ 7.99

3. SMONTARE I CUSCINETTI

I cuscinetti dello Skateboard sono composti da varie parti:

1) Anello esterno
2) Anello interno
3) Gabbia (delrin) dove sono alloggiate le sfere, che nel caso dei surfskate sono generalmente 6 o 7.
4) Schermatura: l'anello sulla parte esterna del cuscinetto che lo protegge dallo sporco.

I cuscinetti si identificano geralmente per una sigla: ABEC 5, ABEC7, ABEC9 e così via. A differenza di quel che molti pensano Abec non indica il numero di biglie all'interno o la velocità del cuscinetto ma la scala ABEC è un sistema per classificare la tolleranza di costruzione dei cuscinetti di precisione. Nella scala ABEC i cuscinetti sono contrassegnati con un numero dispari da 1 a 11 numero più alto = tolleranza minore = cuscinetti più costosi. Così anche se il numero ABEC in realtà non indica la velocità ne è generalmente direttamente proporzionale poichè un cuscinetto di miglior qualità sarà anche più veloce.

Riguardo alle sfere all'interno del cuscinetto queste in genere sono in acciaio, ma ne esistono anche in ceramica.
Senza addentrarci in tecnicismi, possiamo semplicemente dire che le sfere in ceramica hanno il vantaggio di non scaldarsi, sono generalmente di qualità migliore e tendono ad essere più veloci, tuttavia il loro costo è nettamente più elevato. 

Ma torniamo adesso alla pulizia dei nostri cuscinetti

Una volta tolti tutti i cuscinetti dobbiamo aprire il pannello che protegge il cuscinetto dallo sporco (la schermatura). Per smontarlo possiamo usare la punta di un trincetto facendo leva su un bordo.

Il cuscinetto ha due lati: da una parte c'è la gabbia di plastica che serve per mantenere le sfere in posizione, dall'altro la schermatura che dobbiamo aprire per pulire. Se avete smontato per errore il lato della gabbia richiudetelo.

Nota: esistono alcuni cuscinetti che hanno una schermatura fissa, mentre altri che non ce l'hanno affatto. Se i vostri cuscinetti hanno la schermatura fissa significa che una volta rimossa non potrete più rimetterla. Poco male, ma fate attenzione di rimontarli con la parte aperta verso l'interno in modo che sia più protetta dallo sporco. Se invece sono già privi di questa schermatura teneteli solo un po' più controllati perchè potrebbero tendere a sporcarsi un po' di più. 

4. PULIZIA DEI CUSCINETTI

Veniamo alla pulizia del cuscinetto. Fin da quando da ragazzino e pattinavo con i rollerblade ho sempre usato la benzina per la pulizia. Ha tanti vantaggi. Oltre a sgrassare e rimuovere completamente ogni residuo di sporco non deve essere sciacquata con l'acqua ed evapora velocemente. 

Se non avete a portata di mano della benzina ci sono molte altre cose che potete usare con ottimi risultati: acqua ragia, petrolio bianco, diluente nitro, un buon sgrassatore per catene da biciclette o molto più semplicemente acqua e detersivo. 

B000TM9A7I

Sgrassatori o detersivi vari, a differenza della benzina, dovranno essere sciacquati con acqua dopo l'uso, quindi è importante poi far attenzione che non restino tracce d'acqua.

Ma procediamo con ordine.
Smontati i pannelli protettivi prendete un vasetto con la benzina (o altro detergente) e immergeteci i cuscinetti per 5/10 minuti. Vedrete che dopo poco che avete messo i cuscinetti nel vasetto la benzina cambierà colore e diventerà nera.

Trascorsi 10 minuti togliete i cuscinetti dal vasetto e uno ad uno provate a farli ruotare. Vedrete che il cuscinetto già girerà molto meglio di prima.

Se è il caso potete strofinarli anche con uno spazzolino. Una volta che sono di nuovo splendenti asciugateli bene con uno straccio. Aiutatevi anche con un compressore ad aria o un phon per asciugare perfettamente i cuscinetti.
E' fondamentale che non restino umidi perchè l'umidità può farli arrugginire e dei cuscinetti arrugginiti hanno vita breve.

Dopo che saranno perfettamente asciutti, versate una/due gocce di olio lubrificante per ogni cuscinetto. Il top è il W40. 

B075RCY7Y5

Provate di nuovo a far girare il cuscinetto. Se sentite ruomori strani o se il cuscinetto gira male potrebbe essere danneggiato ed in questo caso è consigliabile sostituirlo. Mi raccomando in caso di sostituzione di sostituire tutti i cuscinetti o di sceglierli uguali a quelli che già avete. 

Se tutto è andato bene adesso potete rimontare la schermatura di protezione.

Visto che ci siete pulite anche le ruote prima di rimontare i cuscinetti. Usate lo sgrassatore o del semplice detersivo per piatti e acqua... così vi sembrerà di riavere lo skate nuovo.

5. RIMONTARE RUOTE E CUSCINETTI

A questo punto rimontate i cuscinetti sulle ruote. Si tratta di un'operazione semplice. Inserite il cuscinetto esterno nella ruota e fate pressione. Per rimontare l'altro la cosa più semplice è posizionare il cuscinetto sul track, poi il distanziatore e infine la ruota con il cuscinetto esterno già montato. Fate pressione e il gioco è fatto. Ripetete l'operazione per le altre tre ruote.

Una volta puliti tutti cuscinetti, visto che ci siete, pulite anche il truck. Naturalmente l'operazione sarà leggermente diversa a seconda del truck da surfskate che avete.

Pulizia di truck tipo Carver CX

Iniziamo dal caso più semplice: la pulizia di truck tipo CX di Carver.
Il bello del truck CX è che per pulirlo non bisogna smontarlo dal deck. Svitate il dado centrale (sia davanti che dietro). Il truck è così composto: dado, riparella, bushing (conico), hanger, bushing (cilindrico o conico), riparella.

La sequenza inversa è quella dovrete usare per rimettere tutto a posto dopo la pulizia.

Prendete carta e sgrassatore. 
Questa volta non utilizzeremo la benzina perchè benzina e gomma non vanno d'accordo! Pulite bene e togliete lo sporco e l'eventuale grasso (se lo avete usato). Pulite anche il pivot bushing.

Una volta smontato potete approfittarne per pulire il grip della tavola. Io uso un po' di sgrassatore ed una spazzola. Fate attenzione a non bagnare troppo il deck e soprattutto a non lasciarlo umido.
Esistono anche delle specie di gomme specifiche per la pulizia del grip che funzionano molto bene.

Una volta pulito rimontate il truck seguedo la sequeza inverse sopra descritta. Vi consiglio di mettere una puntina di grasso tra parti metalliche e bushing. Come grasso il migliore da usare è quello marino ad alte prestazioni.

B06XV9QYBF

Il grasso migliora il feeling del truck e evita rumori durante l'uso, come abbiamo già detto anche in questo post sul set up del vostro surfskate.

Al posto del grasso è anche possibile utilizzare sapone a scaglie. Funziona anche questo abbastanza bene, seppure llubrifichi un po' meno. Il vantaggio è che si sporca meno. Lo stesso procedimento va ripetuto per truck anteriore e posteriore.

Ci siamo avete finito. Il vostro skate è pulito e pronto all'uso!! 

Varianate truck basculanti YOW, carver C7

Se avete un truck anteriore del tipo basculante, come lo sono ad esempio il Carver C7 o il Truck Yow S5, per il posteriore seguite la guida sopra mentre per l'anteriore la cosa si complica leggermente. Niente di drammatico, solo che dovete smontare il truck dal deck perchè tutta la parte meccanica del truck è accessibile solo così. 
Di solito questa parte difficilmente ha bisogno di grandi pulizie essendo ben protetta, però potrebbe avere bisogno di essere oliata e ingrassata.
Per il resto procedete come per il CX. I truck Yow e C7 carver hanno oltre alla piastra basculante anche un set di bushing. Questi vanno puliti (se ne hanno bisogno) come spiegavo poco sopra.

VARIANTE TRUCK SLIDE S3

Anche i truck slide S3 devono essere smontati per essere puliti internamente. 

Qui però non abbiamo nessun bushing anteriore. Una volta pulito potete rimontarlo al deck e procedere a pulire il truck posteriore.

 


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.