SURFSKATE TABULARASA

Come vanno e come sono nati i nostri deck made in Italy ed i surfskate completi

Pesce Rosso 31 e Onda 32 sono i nostri due deck da surfskate fatti a mano in Italia e da qualche giorno disponibili sul nostro negozio online per essere comprati sia solo deck che completi.

In questo anno pazzo di esplosione del surfskate e grandi difficoltà logistiche (se non sai di cosa stiamo parlando dai un'occhiata al nostro post sul perchè tutto è out of stock) ci è capitato di imbatterci in bravi artigiani che da anni producono i loro deck qua in Italia.
Convinti che la dipendenza dalla Cina non possa più essere sostenuta agli stessi livelli del pre-pandemia, abbiamo deciso di iniziare a privilegiare la vendita di surfskate costruiti in Europa, Yow prima di tutti ed abbiamo iniziato a cercare surfskate made in Italy.
Addentrandoci sempre più nella ricerca ci è capitato di trovare molti surfskate di qualità, ma ogni volta c'era qualcosa che avremmo voluto diverso... un passo più stretto, più largo, un concavo diverso, un grip migliore, ruote diverse... chi come noi è appassionato di tavole sa di cosa stiamo parlando: più se ne prova più cresce la voglia di provarne altre. Ed ecco che alla fine, inevitabilmente ci è venuta voglia di realizzare i nostri modelli!

Ne abbiamo parlato con uno degli artigiani che in Italia realizzano longboard e surfskate da moltissimi anni: Algal boards. Dietro al marchio Algal c'è Alberto, un ragazzo disponibilissimo con esperienza e passione da vendere con cui c'è stato subito feeling e che si è reso disponibile a realizzare i nostri shape. Di Algal ci sono piaciute molte cose, prima fra tutte l'indiscutibile qualità della materia prima rigorosamente costituita da 7 strati di acero canadese incollato, incrociato e pressato da Alberto stesso.

Non è stato un processo breve

Fin dall'inizio era chiaro che non avremmo voluto realizzare una gamma infinita di modelli... l'idea era di iniziare con due o tre e poi eventualmente aggiungerne in seguito. Ma scegliere fra le infinite possibilità di shape e misure non è stato facile.
C'erano comunque delle caratteristiche di base che per noi erano importanti e che avrebbero dovuto accomunare tutti i modelli.
Prima di tutto volevamo dei surfskate facili da usare e divertenti.
In secondo luogo dovevano essere dei surfskate, non cruiser o altro. Quel che per noi era importante era che salendoci sopra dovevano dare una sensazione di surf netta, che potesse ricordare una tipologia spedifica di tavola da surf.

Il progetto

Il primo passo è stato disegnare al computer i modelli che avremmo voluto realizzare.
Sicuramente uno doveva essere un surfskate per l'allenamento al surf da tavoletta, magari su rampa o su onde artificiali... questo sarebbe diventato l'Onda 32.
Sugli altri modelli eravamo più indecisi. Avremmo voluto qualcosa di rilassato, ma che ovviamente si comportasse bene anche nell'allenamento al surf.
In quel periodo Sergio aveva preso una nuova tavola da surf, un bel fish 2 fin un po' retrò e la sua idea era di riportare su ruote la sensazione che quella tavola gli dava in acqua.

Ci siamo fatti inviare da Algal del materale grezzo per fare le nostre prove. In pratica dei rettangoli di strati di acero canadese pressato, con concavi differenti, su cui realizzare le nostre dime sulla base dei progetti realizzati al computer.
E a questo punto ci siamo accorti che non sempre nella realtà una cosa è esattamente come immaginata e progettata al computer. Abbiamo riforato i deck spostando gli interassi di cm in cm fino a trovare esattamente il feeling che avevamo in mente. Abbiamo fatto delle modifiche agli shape, allungando, accorciando, rifilando.

Ogni volta prendendoci del tempo per riprovarli e capire se qual che avevamo sotto ai piedi corrispondeva all'idea nella nostra testa.
E' stato un processo lungo da cui sono usciti diversi prototipi, alcuni dei quali necessitano ancora di un po' di lavoro. Due di questi prototipi sono quelli che abbiamo deciso di produrre perchè alla fine di questo processo sono usciti esattamente come li volevamo.

Onda 32

Onda 32 è un surfskate con wheel base corto, concavo pronunciato e double kick. Il Wheel base abbastanza stretto di poco meno di 17 pollici che si traduce in un surfskate reattivo, agile, capace di girare molto stretto e super facile da pompare e accelerare.
Il deck ampio offre il giusto appoggio da punta a coda, per allenarsi al surf sia in flat che su rampe, onde artificiali ecc. 


Skate > Surfskate

Tabularasa Onda 32 - surfskate deck
€ 99.00


Skate > Surfskate

Tabularasa Onda 32 - surfskate
€ 219.00

Pesce Rosso 31

Il surfskate Pesce Rosso 31 è un fish con wheelbase intermedio. Uno skate adatto a tutti i livelli al principiante all'esperto. Il wheel base disteso di 18 pollici, il tail molto largo che da un buon appoggio nonostante la forma a fish ed una buona larghezza su tutta la tavola assicurano stabilità e un buon appoggio sotto i piedi.
Abbiamo pensato a questo surfskate ispirandoci al concetto delle tavole da surf fish e così abbiamo progettato questo surfskate polivalente per una conduzione lineare e fluida.

Il deck ha un rocker sul tail ed un concavo poco pronunciato perchè questo surfskate è pensato per spostare i piedi ed essere usato con stance diversi. Il bello è proprio provare diversi posizionamenti del piede per ottenere sensazioni diverse, e soprattutto di provare una posizione più stretta, proprio come se stessi surfando un fish, posizionando il piede anteriore dove finisce la parte più ampia della tavola.
Ma ovviamente non è solo una tavola da surfisti esperti. Le sue misure la rendono anche estremamente facile e adatta anche come primo surfskate.


Skate > Surfskate

Tabularasa Pesce rosso 31 - surfskate deck
€ 99.00


Skate > Surfskate

Tabularasa Pesce rosso 31 surfskate
€ 219.00

Truck e altri componenti

Una volta completati i deck si trattava di scegliere tutte le altre componenti, dal truck alle ruote. Per quanto ci riguarda abbiamo sempre amato la semplicità ed il feeling dei truck tipo Cx. Poche complicazioni, feeling estremamente personalizzabile ed un ottimo rapporto qualità prezzo. Su questo tipo di truck non avevamo dubbi, così come sul fatto che i bushing avrebbero dovuto essere morbidi.
Anche sui cuscinetti non avevamo dubbi. Si tratta di una componente essenziale perchè dei cuscinetti di qualità possono fare la differenza. Ecco perchè abbiamo scelto di usare i Bones Reds che offrono la migliore combinazione di prestazioni e durata e non a caso sono i più venduti.

Per quanto riguarda le ruote invece il punto è che andrebbero scelte tenendo a mente il fondo su cui vogliamo usarle. Per questo abbiamo deciso di dare la possibilità di sceglierle al momento dell'ordine ma sempre fra ruote di ottima qualità come le Cinetic che ci piacciono molto o altre simili.


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.