HYDROFOIL PER PRINCIPIANTI

Come scegliere la tua attrezzatura per iniziare

L'Hydrofoil kitesurfing è una disciplina sempre più in crescita, per questo, dopo il post con i nostri migliori consigli per chi si vuole avvicinare al kitefoiling, abbiamo pensato di mettere insieme questa guida con i consigli sulla scelta dell'attrezzatura più adatta per iniziare con il kitefoiling.

Le caratteristiche principali su cui soffermarsi quando si sceglie un hydrofoil sono:

Altezza dell'albero (MAST)
Misura e AR della front wing
Modularità
Materiali
Bordi delle ali
Prezzo
Caratteristiche della tavola

Vediamo per prima cosa un po' di definizioni, in modo da capire meglio quali sono le parti che compongono un hydrofoil. 

Un hydrofoil si compone di: un MAST detto anche piantone o albero, una ala davanti (Front wing), una ala dietro più piccola (stabilizing wing), ed un fuselage che le collega .

Semplificando, raggiunta una certa velocità l'ala frontale crea portanza che fa sollevare tavola e rider. Così facendo l'attrito con l'acqua si riduce drasticamente, ragion per cui la velocià aumenta, mentre è necessario meno vento che per avanzare con tutta la tavola nell'acqua.

Quanto contano le misure nell'hydrofoil?

Moltissimo, anzi sono davvero fondamentali. L'altezza del Mast e la misura dell'ala anteriore sono le misure chiave e sono direttamente collegate al comportamento del vostro hydrofoil, ed è su queste misure che dovrete concentrarvi per la scelta del vostro primo hydrofoil.

Altezza del Mast nel kitefoil.

Un Mast più alto è più performante ma anche più difficile da controllare per un principiante.
Per un primo hydrofoil può essere una buona idea tenersi su un mast da circa 45 - 60cm secondo la vostra abilità. Questo perchè le cadute saranno meno pericolose ed in generale la difficoltà è minore con un Mast più basso.
Una volta acquisito un discreto controllo potrete passare ad un Mast sugli 80 cm che è un'ottima misura per fare un po' di tutto.
I mast da 1 metro sono per i riders che hanno già una discreta esperienza con il foil e cercano performance maggiori.

Misura e AR della Front Wing per il kitefoil.

L'ala anteriore è un elemento chiave su cui concentrare la vostra attenzione quando si tratta di scegliere il vostro hydrofoil. La sua forma, la sua dimensione e di conseguenza la sua portanza influenzano direttamente il comportamento del foil. 
Proprio come per le ali da kitesurf, oltre alla misura conta molto il rapporto AR. Per imparare è meglio scegliere una front Wing con AR basso che è più stabile a bassa velocità, quindi è più facile imparare e progredire.
In linea di massima più l'ala anteriore è piccola e stretta più il vostro foil risulterà veloce, ma avrà bisogno di una velocità maggiore per alzarvi e richiederà maggiore abilità per controllarlo in navigazione. Al contrario più l'ala anteriore è larga più aumenterà la sua portanza e quindi il suo lift, richiedendo minore velocità per galleggiare. In navigazione il foil con un'ala più ampia risulta più stabile e meno ballerino alle basse velocità, ma non raggiungerà le velocità dei modelli più performanti.

Modularità del kitefoil

La buona notizia è che i vari componenti del vostro hydrofoil sono modulari e via via che la vostra abilità progredisce potrete ad esempio passare ad un Mast più alto o ad un'ala anteriore più stretta, o magari tenere più di un'ala anteriore da cambiare secondo le condizioni. Naturalmente quando fate il vostro primo acquisto dovreste controllare quali componenti offre il brand che avete scelto ed eventualmente la sua compatibilità con componenti di altre marche.

Materiali dei kitefoil

L'hydrofoil può essere realizzato con vari materiali che influiscono su performance, durata ed ovviamente sul prezzo.

Il carbonio è generalmente usato per i foil di alta qualità. Il carbonio ha eccellenti qualità e permette di ottenere foil estrememente leggeri e performanti. Di contro dobbiamo dire che il carbonio non è certo a buon mercato per cui questi foil sono molto costosi. Inoltre sono anche delicati e poco restitenti in caso di urti accidentali ad esempio con il fondale.

L'alluminio è molto usato per mast e fuselage dei foil poichè è in grado di offrire un buon rapporto qualità prezzo. I foil in alluminio sono certamente più pesanti di quelli in carbonio e meno performanti, ma anche molto più economici. L'alluminio ha inoltre il problema. 

Inoltre molte marche sperimentano anche leghe e combinazioni materiali compositi con fibre di vetro e carbonio con l'obiettivo di combinare performance e contenere i prezzi.

Per un confronto diretto fra i pro ed i contro di un foil in carbonio versus un foil in alluminio vi consigliamo di leggere l'apposito post, in ogni caso possiamo semplificare dicendo che per la scelta del primo hydrofoil non è consigliabile orientarsi sul carbonio, ma è più opportuno orientarsi su alluminio ed altri materiali alternativi.   

Bordi delle ali da kitefoil

Un aspetto strettamente connesso al materiale è quello dei bordi dell'hydrofoil. Gli hydrofoil per principianti hanno in genere dei bordi un po' meno affilati dei modelli performanti. Questo sicuramente influenza le prestazioni del foil, però ne aumenta anche notevolmente la sicurezza, riducendo il rischio di tagli e ferite accidentali. 

Prezzo dei kitefoil

L'hydrofoil è costoso, su questo non c'è dubbio e nessuno vorrebbe spendere una fortuna per il suo primo hydrofoil. I nostri consigli per risparmiare sono:
1. scegliere un hydrofoil in alluminio e non in carbonio,
2. dare un'occhiata alle nostre offerte di kitesurf foil o all'usato.    

Foilboard per il kitefoiling

Quando sei alle prime armi con l'hydrofoil la dimensione della tavola è importante, anche se molti pensano il contrario perchè non dovrebbe mai toccare l'acqua. Ma le cose all'inizio stanno diversamente ed una tavola grande è un bell'aiuto. Assicurati che la tua tavola sia abbastanza grande in modo da poter iniziare facilmente. Inoltre è molto importante scegliere una tavola che abbia la possibilità di avere le straps per i piedi in quanto sono fortemente raccomandate per imparare. Più tardi, molti riders avanzati preferiscono toglierle, ma questo verrà con l'esperienza!. 

 

Consigli per la sicurezza nel kitefoiling

Il primo consiglio che ci sentiamo di dare a chi si avvicina per la prima volta all'hydrofoil kitesurfing è di prendere qualche ora di lezione in una scuola di kitesurf, non solo per avvicinarsi all'hydrofoiling in sicurezza ma anche per velocizzare notevolmente i tempi di apprendimento. Qualche ora può essere sufficiente a risparmiarsi molti dei classici errori da principiante ed anche qualche incidente.

Il secondo consiglio è di indossare sempre casco e giubbino impact. Come senza dubbio saprai il kitefoiling può essere pericoloso e non è difficile farsi male. Casco e giubbino non sono optional

Il terzo consiglio è di indossare una muta manica e gamba lunga almeno all'inizio. Una muta non è una protezione efficace per gli incidenti peggiori ma può evitare molti piccoli taglietti accidentali e qualche contusione in cui si incappa durante i primi bodydrag con il foilil e durante le prime prove di navigazione.

Oltre a questo, ovviamente, scegliete condizioni adatte, vento non troppo forte, acqua piatta, fondale a sufficienza... e buon foiling!
 

 


COMMENTI

Autore: Vale

Ho incontrato il kitesurf nel 2002 ed è subito stato amore. Qualche anno dopo mi sono avvicinata anche al surf. Quando sono in acqua sono felice e se sei su questo sito probabilmente sai già di cosa sto parlando. Ci vediamo in acqua.

GUARDA ANCHE

Moses Hydrofoil: intervista al top brand italiano

Ciao Jimmy, oggi abbiamo il piacere di fare quattro chiacchere con te a proposito di Moses HydroFoil, un nome che è sinonimo di hydrofoil. Presentarti forse è superfluo, perchè sono davvero in pochi nel settore a non conoscerti... però ti chiedo ugualmente di dirci