FACEBOOK | CIAO AREA PERSONALE [ ESCI ]

DESTINAZIONE PORTOGALLO

Vale | |

IL NOSTRO SURF TRIP IN PORTOGALLO

Surf e kitesurf fra Algarve e Alentejo

Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo
Il nostro surf trip in Portogallo

Il Surf in Algarve, così come in quasi tutto il portogallo, è un'istituzione, come in pochi altri luoghi in Europa ed un surftrip in Algarve è di conseguenza un modo privilegiato di conoscere questa regione, esplorandone le spiagge e soprattutto le onde. Ecco quindi il racconto del nostro surf (e kitesurf) trip di 15 giorni attraverso il sud del Portogallo, fra Algarve ed Alentejo alla scoperta di surf spot meravigliosi ed all'inseguimento del vento per fare anche qualche uscita con il kitesurf.

La nostra prima tappa: Carrapateira, Algarve.

Per arrivare a Carrapateira abbiamo volato su Siviglia che si trova a circa 3 ore di auto, più o meno la stessa distanza di Lisbona. Atterrati a Siviglia verso le 10 del mattino, non vedevamo l'ora di arrivare a destinazione per vedere gli spot, quindi ci siamo subito messi in viaggio con la nostra auto a noleggio e siamo arrivati all'appartamento che avevamo preso in affitto a Carrapateira poco dopo pranzo. Appena il tempo di scaricare i bagagli prendere tavole da surf e mute e subito ci dirigiamo verso la spiaggia più vicina: Bordeira. Parcheggiamo la macchina al limite della spiaggia e cominciamo a camminare. Attraversiamo a piedi un piccolo corso d'acqua dolce, poi una duna di sabbia, poi un'altra... ma quanto è grande questa spiaggia? Solo dalla sommità della terza duna di sabbia riusciamo finalmente a vedere l'oceano ed a renderci conto dell'enormità della spiaggia su cui ci troviamo, resa ancora più vasta da una bassa marea che raggiunge i 4 metri di dislivello. Sergio si butta in acqua per primo, impaziente di rinnovare la sua nuovissima Al Merrick OG Flyer 5.9'' ed io lo seguo a ruota. Il primo impatto con l'acqua è uno shock. Nonostante la muta 4/3 l'acqua è gelida... esattamente come la ricordavamo dal nostro surf trip a Peniche due anni fa. Chi sa perchè pensavamo di trovarla più calda in Algarve!

Surf spot in Algarve a Carrapateira e dintorni

Carrapateira è un piccolo paesino composto da poche decine di casette bianche e azzurre ammassate su una collina intorno ad una piazzetta con surfshop, un paio di bar dove bere qualcosa dopo il surf, un alimentari e due delle più belle spiagge dell'algarve: Amado e Bordeira. Ciò che rende Carrapateira la meta ideale di un Surf Trip in Algarve è infatti la sua posizione strategica che permette di raggiungere tutti gli spot di surf della costa ovest dell'algarve, ma anche della costa sud in pochi minuti. I nostri primi giorni li dedichiamo ad esplorare proprio i surf spot nei dintorni di Carrapateira fino a Sagres, e quindi oltre a Bordeira, Praia do Amado e praia da Cordoama. Si tratta di spot abbastanza simili fra di loro, caratterizzati da fondale sabbioso o misto sabbia e rocce e onde destre e sinistre.

Praia da Bordeira è senz'altro la più scenografica. Non per niente si tratta di una delle spiagge simbolo dell'Algarve. Alte scogliere costeggiano una spiaggia smisurata di sabbia dorata che si estende a perdita d'occhio, alle sue spalle una piccola laguna di acqua dolce e di fronte un oceano azzurro quasi sempre interrotto da lunghe barre spumose. La camminata per arrivare allo spot lo rende un po' meno affollato e meno frequentato dalle scuole di surf rispetto ad altri surf spot della zona, inoltre l'enormità dello spot fa sì che sia possibile scegliere fra diversi picchi evitando così l'eccessivo affollamento in acqua.
Si tratta di uno spot che funziona con tutte le maree, senza rocce o altri ostacoli in acqua. Le onde rompono sui banchi di sabbia e possono essere sia destre che sinistre.


Praia do Amado è la spiaggia più accessibile da Carrapateira, e questo è il suo problema principale. Il fatto di poter parcheggiare molto vicino all'acqua la rende una delle spiagge più frequentate dalle scuole di surf, oltre che da molti surfisti sia del luogo che turisti. 


Praia da Cordoama è un'altra spiaggia immensa sulla strada per Sagres. Anch'essa si estende a perdita d'occhio e presenta molti picchi che possono essere abbastanza affollati sia da local che da turisti che da scuole di surf, ciononostante non è difficile trovare il proprio spazio in mare.

Il nostro surf spot preferito però lo abbiamo scovato un poco più a nord, alla Praia de Vale Figueiras, dove abbiamo trovato le onde migliori di tutto il nostro surf trip. Sarà perchè ci ha regalato una straordinaria sessione al tramonto con solo altri due surfisti in acqua, sarà perchè effettivamente qui abbiamo trovato delle destre niente male, sarà perchè abbiamo conosciuto dei local estremamente gentili e simpatici... in ogni caso questo è lo spot che più di tutti ci resterà nel cuore.

Nonostante gli swell in arrivo non fossero particolarmente consistenti, nei dintorni di Carrapateira abbiamo fatto surf tutti i giorni con onda dal ginocchio fino alla testa e mare quasi sempre glassy.

Kitesurf spot in Algarve a Carrapateira e dintorni

Per tutta la settimana in cui siamo rimasti a Carrapateira il vento non si è visto, o almeno non abbastanza da poter fare kitesurf. Solo un paio di giorni il meteo ci ha fatto pensare che sarebbe potuto entrare qualcosa e ci siamo spostati verso la Praia do Tonel, una spiaggia soprannominata Piccolo Guincho e situata vicino Sagres, ma alla fine il vento è rimasto sotto i 10 nodi. Il vento in estate in Portogallo soffia principalmente da Nord-Est e può essere anche oltre Forza 4. Il problema è che di solito, a meno di non essere veramente molto forte, nei mesi di Luglio ed Agosto il vento passa al largo rispetto alla costa ovest. Solo in alcune spiagge meglio orientate, come il Guincho, Costa di Caparica, Fonte da Telha entra bene. In Algarve non si fa kitesurf in estate? Beh naturalmente non è così però durante i mesi di Luglio e Agosto le spiagge con maggior frequenza di vento non sono quelle della costa ovest dell'Algarve, bensì quelle della costa sud dell'Algarve, fra Sagres e Lagos: Martinhal, vicino Sagres e Meia Praia vicino Lagos sono le più frequentate, però è bene sapere che qui il vento da Nord Est è off shore, quindi si tratta di spiagge riservate a rider esperti e comunque a chi cerca condizioni flat. Per chi non se la sente di uscire con vento off shore ci sono le lagune, come quella di Alvor, vicino Lagos, dei paradisi per principianti e freestyler.

Esplorando i dintorni di Carrapateira

 

Fra una sessione di surf e l'altra ci siamo dedicati ad esplorare i dintorni di Carrapateira. Il famoso Cabo de Sao Vicente mi è rimasto nel cuore. Affacciarsi alle scogliere della punta più estrema del continente Europeo ti fa pensare ai primi esploratori che con le loro navi hanno solcato quell'oceano perennemente agitato puntando verso occidente, ignorando completamente quale fosse la loro meta. Una vista che fa riflettere su quanto l'uomo, seppure infinitamente piccolo di fronte ad un oceano così grande, possa essere coraggioso. 
Poi naturalmente c'è il paesino di Sagres con i suoi ristoranti, i surf shop ed i localini fra cui passeggiare di sera. 

Dall'Algarve all'Alentejo e poi su fino a Fonte de Telha

La seconda settimana ci siamo spostati un po' più a nord, vicino a Vila Nova de Milfontes, per esporare nuovi spot di surf e fare un po' di kitesurf.

Lungo la strada abbiamo visto la famosa Praia da Arrifana con il paesino arrampicato sulla scogliera che scende fino al mare. Bellissima ma decisamente troppo affollata per poter fare surf anche di mattina, quando generalmente tutte le spiagge sono poco affollate dato che quasi tutti i local non si presentano in spiaggia prima delle 4 del pomeriggio, indipendentemente da marea e condizioni... beh immagino che ogni tanto uno strappo lo facciano, se proprio merita!

La spiaggia di Vila Nova de Milfontes Praia da Furnas è un'immensa spiaggia alla sinistra della foce di un fiume incredibilmente limpido, dalla quale si vede la cittadina di Vila Nova con la sua Fortezza. L'acqua è bassissima fino all'isoletta di fronte che crea un'enorme laguna nella parte più vicina alla foce del fiume, mentre nella parte opposta si formano le onde. Oltre che uno spot di Surf la spiaggia di Vilanova è anche il principale spot di Kitesurf dell'Alentejo.

Altre spiagge per il surf nei dintorni si trovano a nord, andando verso Sines. Praia do Malhao è una spiaggia molto frequentata sia dai bagnanti che da surfisti, principianti in particolare, data l'assenza di rocce o altri pericoli.
Aivados Beach è uno spot più adatto a surfisti da intermedi ad esperti, a causa delle rocce che soprattutto con la bassa marea possono creare qualche problema.


Poco più a sud invece si trova la spiaggia di Odeceixe, al confine fra Algarve ed Alentejo. Si tratta di una spiaggia enorme, con la foce del fiume che crea una laguna alle sue spalle, alle spiagge di un paesino delizioso. Qui onde morbide rompono su un fondale sabbioso, creando destre e sinistre adatte a tutti ed in particolare ai principianti. 

L'Alentejo è la regione del portogallo a nord dell'Algarve. Distese di campi coltivati a perdita d'occhio, pochissime case ed un paesaggio che ti riporta indietro nel tempo. Sicuramente uno scenario suggestivo e rilassante, anche se abbiamo preferito le scogliere e soprattutto le onde dell'Algarve.

Kitesurf a Fonte de Telha

Durante la seconda settimana lo swell era davvero piccolo per divertirsi con il surf, quindi abbiamo deciso di muoverci alla ricerca del vento fino a Fonte de Telha, dove eravamo già stati un paio di anni fa. Fonte de Telha è uno dei kitesurf spot del Portogallo con la migliore probabilità di vento in estate. Una spiaggia smisurata che di estende da Costa di Caparica per chilometri fino quasi alla punta di Capo Espichel. Lo spot non ci ha deluso, tant'è che ci siamo fermati qualche giorno per fare un po' di kitesurf in compagnia di amici che trascorrevano qui le loro vacanze. Fonte de Telha oltretutto merita per il miglior bacalhau a bras (baccalà alla brace) del nostro surf trip cucinato dal ristorante Camoes, proprio di fronte allo spot di kitesurf... se passate da queste parti dovete assolutamente provarlo! (e se non ci passate merita la deviazione) 

Il rientro e lo sciopero Ryanair

Il volo di rientro era fissato per il 25 luglio alle 13 da Siviglia, circa 3 ore e mezzo di auto dal nostro appartamento, ma quando arriviamo in aereoporto, scopriamo dal tabellone che il nostro volo è stato cancellato a causa dello sciopero di Ryanair... almeno ci avessero avvisato il giorno prima, ma niente! Come noi tutti gli altri passeggeri del nostro volo, e di molti altri, erano alla ricerca di altri voli per rientrare a casa, ma niente. Quasi nessun volo partiva e i pochi che partivano ormai erano ovviamente già strapieni. Alla fine l'unica opzione decente era il volo per Verona della mattina seguente, così lo abbiamo prenotato e poi ce ne siamo andati in un albergo nei paraggi dell'aereoporto e da lì in giro ad esplorare Siviglia. Avevamo già visitato Siviglia anni fa, al rientro da Tarifa, ma non ricordavo la bellezza di questa città. La Plaza de España è realmente uno degli spazi architettonici più scenografici della Spagna e non solo.E che dire dell'ottima sangria e paella che abbiamo mangiato a cena in uno dei localini del centro? Se non fosse stato per un ulteriore inconveniente Siviglia ci avrebbe tranquillamente fatto dimenticare i disagi dello sciopero. Quale inconveniente? Ora ci arrivo...
La mattina seguente sveglia all'alba per tornare in aereoporto ed imbarcarci sul volo per Verona, e poi da li proseguire in treno verso Firenze. Il volo questa volta parte ma all'arrivo, al consueto controllo attrezzatura prima di uscire dall'aereoporto, ecco la sorpresa: due tavole rotte, fra cui la mia davvero pesantemente e la terza, la All Merrick nuova di pacca di Sergio, anch'essa ammaccata. Non ci voleva.
Per fortuna abbiamo controllato tutto prima di uscire dall'aereoporto (come avevo scritto anche in questo articolo), altrimenti non avremmo più potuto fare la denuncia. Quindi solito iter: denuncia in aereoporto allo sportello Lost&Found e poi modulo on line sul sito ryanair una volta arrivati a casa.

Info Utili

Meteo: Durante le nostre due settimane (dal 10 al 25 luglio) abbiamo avuto sempre bel tempo con cielo terso e senza nemmeno una nuvola, ad eccezione dei primi due giorni durante i quali il cielo era coperto ed era freddo, tanto da stare con felpe e giacchetti in spiaggia. Tutti gli altri giorni la temperatura dell'aria si è mantenuta intorno ai 22 - 25 gradi. Anche parcheggiata al sole la macchina difficilmente segnava oltre 25°. In spiaggia, al sole, si stava meravigliosamente. Niente afa, mai troppo caldo, ma sentivi il sole che scaldava la pelle e a volte la sabbia fino a farla bruciare sotto i piedi. Bastava però spostarsi all'ombra per trovare subito fresco.
L'acqua era più che fresca, era molto fredda... intorno ai 17°. Per fare qualche paragone alle Canarie in inverno il mare non scende sotto i 19°, mentre il mediterraneo, qui in Toscana, difficilmente scende sotto i 15-16°. Abbiamo trovato l'acqua un po' più calda solo a Fonte de Telha e a Odeceixe, forse perchè il fondale degradava più dolcemente o forse perchè c'era poca onda quando siamo entrati in acqua... tant'è che di pomeriggio in entrambi gli spot scaldava parecchio, fino a farci entrare con delle mute shorty. Durante il resto della vacanza abbiamo sempre usato una muta 4/3. Nelle giornate più calde una 3/2 buona può essere sufficiente, soprattutto per fare kitesurf, dove non si sta immersi nell'acqua, ma per fare surf e soprattutto se non volete correre il rischio di patire freddo, consiglio vivamente una 4/3.
Swell: come ho già detto il portogallo è una destinazione in Europa dove anche in piena estate un po' di onda si trova sempre e qualche swell arriva. Può essere più o meno grande, con periodo più o meno lungo, in ogni caso è difficile non trovare qualche onda da surfare, anche con la tavoletta.
Vento: per quanto riguarda il vento, come ho già detto, a luglio ed agosto la direzione predominante è il Nord-Est (La Nortada). Questo vento entra bene intorno a Lisbona (Guincho in primis e più a sud in zona Fonte de Telha). In Primavera ed in Autunno è più probabile che il vento entri anche nelle spiagge dell'ovest algarve (Bordeira e Cordoama). Lo stesso vento a Luglio ed Agosto soffia forte su tutta la costa sud dell'Algarve, ma la direzione è offshore, per cui sono molto frequentate le lagune.

Auto: Per noleggiare un'auto in Spagna e poi andare in Portogallo è necessario verificare prima dell'arrivo le condizioni della compagnia di noleggio, poichè molte non lo permettono, mentre alcune lo permettono ma pagando un sovrapprezzo.

Come Arrivare: gli aereoporti di Lisbona e Siviglia sono più o meno equidistanti da Carrapateira. Scegliete quello con le offerte migliori o più comodo per voi.

Camper: il portogallo è senza dubbio una destinazione ideale da visitare con un Camper, soprattutto per un surf trip alla ricerca delle onde. Noi avevamo affittato degli appartamenti ma abbiamo visto che il camper (o mini van) è una delle opzioni più gettonate... magari la prossima volta!

Bambini in Viaggio: Se, come noi, viaggiate con un bimbo (o con bimbi) sappiate che in Portogallo troverete un clima ideale anche per i più piccoli, ma prevedete qualche giacca calda per la sera. Sicuramente non mancherà loro lo spazio per giocare in spiaggia, inoltre in molte spiagge a seconda delle maree si formano piccole lagune ideali per i più piccini perchè l'acqua si scalda al sole e sono riparate dalle onde. Alcune spiaggie come Bordeira hanno addirittura vaste lagune di acqua dolce alle spalle, molto pulita, caldissima e strapiena di bambini che possono fare il bagno tranquillamente toccando quasi ovunque.
Molte spiagge sono attrezzate, non nel senso che sono murate di stabilimenti balneari come le nostre (per fortuna), ma nel senso che c'è un piccolo chiringuito per bere o mangiare qualcosa e la possibilità di affittare un ombrellone. Una buona alternativa è anche di portarvi dietro un parasolese riuscite ad imbarcarlo con le tavole, oppure molto più comodamente di comprarne uno al vostro arrivo con meno di 10€ alla prima Lidl in cui vi imbattete. Un ombrellone comunque serve, nonostante le temperature non siano alte, perchè il sole comunque si fa sentire! 
Non mancheranno le occasioni di incontrare moltissimi animali dai cavalli alle mucche, dalle pecore ai maiali e tantissimi uccelli.
Se viaggiate con bimbi più grandi del nostro (diciamo dai 6 anni in su) potete approfittare di ottime scuole di surf specializzate nell'insegnare ai bambini ed ai ragazzi. Non c'era spiaggia in cui non si trovasse un surf camp avanzato di ragazzi o una classe di bambini alle prime armi.... Credo sia più divertente del balletto bordo piscina con l'animatore e la baby dance. O no?

COMMENTI

Autore: Vale

NEWSLETTER

controllo se ci sono attività collegabili

LEGGI ANCHE...

MERCATINO

CONTATTACI